150 migranti fermati a largo della Libia
Attualità
10 Giugno Giu 2018 1343 10 giugno 2018

In due giorni partiti dalla Libia oltre mille migranti

Nei porti di Reggio Calabria e Pozzallo sono arrivate tre imbarcazioni con oltre 500 profughi. Mentre nella notte tra sabato 9 e domenica 10 giugno altre 600 persone sono state soccorse e trasbordate sulla nave Aquarius.

  • ...

Sono oltre mille i migranti che in due giorni sono partiti dalla Libia verso le coste europee. Circa 500 profughi sono arrivati nei porti di Reggio Calabria e di Pozzallo nella giornata di sabato 9 giugno. Nella notte di domenica 10, invece, altre 600 persone sono state soccorse e trasbordate sulla nave Aquarius, unica ong attualmente presente nel Mediterraneo.

A svelare i numeri della nuova ondata migratoria ci ha pensato Medici senza frontiere che su Twitter ha svelato come l'Aquarius abbia salvato 629 persone, tra cui 123 minori non accompagnati, 11 bambini e sette donne incinte. «Il soccorso di due gommoni è diventato critico quando uno dei due si è distrutto nel buio, lasciando oltre 40 persone in acqua. Da queste due imbarcazioni abbiamo soccorso 229 persone», si legge ancora su Twitter. Oltre alla Aquarius sono state coinvolte nei soccorsi anche tre navi mercantili e tre motovedette classe 300 della Guardia Costiera italiana di base a Lampedusa.

Intanto Salvini ha tuonato con un video su Facebook: «Se qualcuno pensa che si ripeterà un’estate con sbarchi, sbarchi e sbarchi senza muovere un dito, non è quello che farò come ministro. Non starò a guardare». Il ministro degli Interni, a margine della conclusione del G7, ha anche aggiunto: «Questo governo non ce l'ha con le Ong - ha detto - Non sono loro il problema. Per adesso la gestione dei flussi migratori con l'approccio articolato sta funzionando ma non può essere questa la soluzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso