Aquarius partita per Valencia
Migranti ed Europa
Migranti Ventimiglia 150620213037
11 Giugno Giu 2018 1418 11 giugno 2018

Le manifestazioni contro i porti chiusi

Si scende in piazza a Milano, Roma, Bologna, Genova a favore dell'accoglienza ai migranti. Il calendario degli appuntamenti organizzati da comitati spontanei, partiti, associazioni non governative.

  • ...

Contro la decisione del governo italiano di chiudere i porti alla nave Aquarius, adesso ferma al largo di Malta con 629 migranti a bordo, diverse associazioni stanno organizzando happening di protesta e manifestazioni che si terranno tra oggi e domani in molte città.

MILANO SI RITROVA A PIAZZA DELLA SCALA. Tra le prime manifestazioni annunciate c'è quella che si terrà il 12 giugno a Milano in Piazza della Scala a partire dalle 18.30. L'evento è organizzato dal Comitato Insieme senza muri, conosciuto dai milanesi per aver organizzato la marcia dei migranti del 20 maggio: «Il ministro degli interni Salvini, in violazione delle leggi del mare, del diritto internazionale e della semplice umanità ha dato disposizione di chiudere i porti italiani. Noi pensiamo che prima di qualunque negoziato venga la tutela della vita umana. Per questo chiediamo di aprire i porti, garantire il soccorso in mare, salvare le persone. Per questo invitiamo tutti domani ad un presidio in Piazza della Scala ora 18. Portate un drappo bianco».

ROMA IN PIAZZA STASERA. Alle 17.30 a Roma, questa sera undici giugno, i radicali hanno organizzato un happening a Piazzale di Porta Pia a partire dalle 17.30. All'iniziativa intitolata Walk around - l'umanità non si Lega hanno aderito Legambiente, Oxfam Italia, Francesco Martone, Un ponte per... , Silvia Stilli, AOI, A buon diritto e Open Arms, Baobab Experience, Arci Roma, Circolo di Cultura omosessuale Mario Mieli: «Alla scelta irresponsabile di ricorrere ad atti dimostrativi sulla pelle di uomini, donne, bambini in condizioni già estremamente critiche, noi rispondiamo che la sola priorità morale e politica per tutti è salvare vite umane. Siamo di fronte a una deriva disumana: si nutre il consenso elettorale e si reclama la solidarietà europea abbandonando in alto mare e mettendo a rischio centinaia di persone. Noi non ci stiamo e chiediamo di aprire i porti subito!».

A BOLOGNA ORGANIZZA IL PRIDE. Anche Bologna si mobilita già stasera. L'incontro, in questo caso, è convocato alle 18 in Piazza Roosvelt, lanciato da Bologna Pride. «Per chiedere l'accoglienza dei profughi e delle profughe, delle donne, degli uomini, delle bambine e dei bambini e dissociare la città di Bologna dal razzismo e dalla disumanizzazione. Tutte le cittadine e i cittadini. Le associazioni antifasciste e antirazziste sono invitate a unirsi!».

GENOVA: SINISTRA IN PIAZZA. Gli organizzatori dell'evento di Genova sono invece Anpi, Arci, Pd, Articolo 1. L'incontro è previsto per domani 12 giugno alle 18 a Piazza De Ferrari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso