Ministro Norvegia Amore Bahareh Letnes
Attualità
13 Agosto Ago 2018 1130 13 agosto 2018

Ministro norvegese anti-migranti s'innamora di una rifugiata

La storia da romanzo di Per Sandberg, politico norvegese xenofobo e anti-migranti, che ha cambiato le sue idee dopo aver incontrato la bella Bahareh Letnes, ex miss Iran fuggita dai suo paese.

  • ...

Era un alfiere delle posizioni xenofobe e anti-migranti della destra norvegese ma ha cambiato le sue idee per... amore. La passione scoppiata all'improvviso per una rifugiata iraniana, Bahareh Letnes, più giovane di lui di 30 anni ha stravolto le ideologie del 58enne ministro Per Sandberg: una storia che sembra un romanzo d'amore dei nostri tempi. Un bellissimo spot contro le intolleranze e la diffidenza della diversità culturale e politica.

UN POLITICO CON IDEE ANTI MIGRANTI FIN DAGLI ANNI 90

A ricostruire la loro incredibile storia è stato il Corriere della Sera che ha raccontato come Sandberg fosse un populista e anti-migranti già negli anni 90. A 27 anni è entrato in politica con slogan inequivocabili, come: «Razze, religioni e culture non devono mescolarsi se vogliamo mantenere una Norvegia serena». O anche: «Se continuiamo così in certi fiordi della Norvegia regnerà solo la sharia (la legge islamica, ndr)». E ancora: «Fermiamo gli zingari alla dogana, portano solo guai». Con gli anni di militanza le sue idee sono diventate proposte. Come un braccialetto elettronico per gli stranieri in attesa di asilo, la chiusura delle frontiere ai non europei o l'espulsione per gli immigrati che tornano in vacanza nel loro Paese. Sempre rieletto deputato da oltre 20 anni, è diventato vice del Partito del progresso nel 2006 e ministro della Pesca nel 2015.

LA PASSIONE SCONFIGGE L'INTOLLERANZA

Posizioni incrollabili. Almeno fino a quando nella sua vita non ha fatto irruzione la bellissima Bahareh, iraniana con asilo politico in Norvegia ed ex reginetta di bellezza, della quale il mnistro, fresco di divorzio, si è subito innamorato. La storia non è piaciuta a tutti nel suo paese e l'inaspettato cambio di rotta del ministro, che ha mollato tutto per stare con una dei quelle "musulmane straniere scroccone" che ha combattuto tutta la vita, ha scatenato su di lui una bufera di polemiche. Sandberg e Bahareh vanno in vacanza in Iran? I militanti della destra norvegese lo accusano di legittimare un governo repressivo. Lui fa una telefonata da Teheran con il cellulare da ministro? E loro lo attaccano perché gli ayatollah potrebbero spiarlo. Lei ha una ditta di import-export di salmone norvegese e caviale iraniano? E loro accusano lui che è ministro della Pesca di interesse privato. Ma il politico innamorato, ormai ex intolletante, non sembra curarsi molto dei suoi ex colleghi oggi suoi detrattori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso