Pedofilia nella Yorkshire
Il caso
26 Ottobre Ott 2010 2016 26 ottobre 2010

Oratorio di violenza

Regno Unito, una diocesi inglese costretta a risarcire 150 bambini.

  • ...

La diocesi della chiesa cattolica di Middlesbrough è stata condannata dall'Alta corte inglese a pagare un risarcimento di otto milioni di sterline per i danni morali, collegati a una storia di abusi che ha coinvolto 142 bambini tra il 1960 e il 1992. I fatti avvennero nell'oratorio di St William, che si trova nel piccolo paese di Market Weighton nello Yorkshire, in Inghilterra.
La sentenza di terzo grado è arrivata dopo che lo scorso luglio la diocesi, condannata in appello dal tribunale di Leeds, aveva fatto ricorso al terzo grado di giudizio per ribaltare la sentenza che le aveva addossato tutta la responsabilità pecuniaria degli abusi, ritenendo che non spettasse alla congregazione dei maestri laici "De la salle order of christian brothers", gestore del centro educativo, risarcire i danni.
Si chiude così la più grave storia di abusi nella storia della chiesa cattolica di Inghilterra e Galles. Le vittime dei maltrattamenti, alcune delle quali hanno subito anche molestie sessuali, erano originarie dello Yorkshire e dell'area del nord est dell'Inghilterra. Dopo aver alloggiato a St William quasi tutte hanno riferito gravi problemi comportamentali e relazionali.
La polizia del distretto di Humberside aveva cominciato a investigare sulla vicenda nel 2001 e il caso giudiziario esplose dopo che uno dei primi indagati fermati fu trovato impiccato in prigione. Le indagini portarono a padre James Carraghe, che dopo aver confessato gli abusi sessuali su 22 ragazzi di cui si è preso cura per 20 anni, è stato arrestato nel 2004 e sta scontando una condanna a 14 anni di galera. Nel 2006 un gruppo di quei ragazzi decise di citare la diocesi di Middlesbrough anche per ottenere i risarcimenti pecuniari.

Solo negli Usa 11 mila vittime

Il Vaticano sta già versando svariati milioni di dollari (ed euro) per sanare le vicende di pedofilia emerse negli ultimi anni tra Vecchio e Nuovo continente. Solo negli Stati Uniti, secondo una stima del Telegraph, sono 4.400 i preti coinvolti in abusi sessuali a danno di almeno 11 mila minori, tra il 1950 e il 2002. In Irlanda, uno dei Paesi più cattolici d'Europa, almeno 100 ragazzi hanno rivelato maltrattamenti per periodi prolungati (anche 25 anni) e circa 14 mila hanno dichiarato abusi da parte del clero.
Anche la Germania non è immune a scandali di pedofilia. Almeno in 19 delle 27 diocesi del Paese si sono verificate violenze. Due preti gesuiti, accusati di abusi nella diocesi di Berlino tra il 1970 e il 1980, sono sospettati di aver maltrattato alcuni allievi della scuola adiacente alla cattedrale di Ratisbona guidata da Georg Ratzinger, fratello di Papa Benedetto XVI. Infine, le accuse di violenze sessuali a carico di un prete del monastero di Salisburgo portarono nel 1995 alle dimissioni del arcivescovo di Vienna Hans Hermann Groer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso