Giorgio Airaudo

Torino: presidio della Fiom contro l'accordo

Volantinaggio e una fiaccolata il 12 dicembre per dire no.

  • ...
Il segretario nazionale della Fiom-Cgil Giorgio Airaudo al presidio con volantinaggio della Fiom (foto Ansa)

Un presidio con volantinaggio per dire no all'accordo Fiat su Mirafiori. Così la Fiom, il sindacato dei metalmeccanici della Cgil ,si è organizzata l'8 gennaio per iniziare una protesta a oltranza fino al giorno del referendum che si terrà il 13 e il 14 gennaio.
La centrale piazza Castello è stata tappezzata con migliaia di adesioni all'appello di Micromega a favore della Fiom e contro l'accordo su Mirafiori. I militanti della Fiom hanno parcheggiato il 'camper metalmeccanico', che da un paio di giorni gira per la città, in un lato della piazza e hanno lanciato il messaggio che «Il lavoro non è una merce e non può essere trattato come un oggetto in saldo», ha detto Giorgio Airaudo, responsabile Auto della Fiom.
COINVOLGERE I CITTADINI. «C'è molto interesse da parte dei cittadini», ha commentato Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese, «soprattutto dei giovani, che hanno capito come la vicenda di Mirafiori oggi riguarda i lavoratori dello stabilimento Fiat, ma domani potrà coinvolgere tutti, anche chi deve ancora entrare nel mondo del lavoro». Oltre al presidio in piazza Castello, la Fiom ha proseguito con il volantinaggio contro l'accordo per Mirafiori (15 mila gli opuscoli stampati dal sindacato).
Il prossimo 12 gennaio, sempre a Torino, ci sarà inoltre una fiaccolata delle tute blu Fiom a cui parteciperà anche Maurizio Landini, segretario generale della Fiom, e Paolo Flores d'Arcais, direttore di Micromega.
FIACCOLATA. La fiaccolata attraverserà il centro di Torino, da via Garibaldi a piazza Castello, e si si svolgerà in concomitanza con l'assemblea pro-accordo organizzata alla Gam di Torino da Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Associazione Capi e Quadri. «Sarà una fiaccolata per la libertà del lavoro e per fare in modo che i lavoratori non si sentano soli», - ha spiegato Giorgio Airaudo, responsabile Auto della Fiom.
Landini sarà a Torino per partecipare alle assemblee con i lavoratori delle Carrozzerie di Mirafiori che la Fiom svolgerà il 12 e il 13 gennaio. Flores d'Arcais porterà la sua solidarietà alla Fiom dopo l'appello lanciato a favore delle tute blu della Cgil, insieme a Andrea Camilleri e Margherita Hack, dal sito internet di Micromega, che ha raggiunto 40 mila adesioni.

8 Gennaio Gen 2011 1649 08 gennaio 2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso