Turchia Siria Mortaio 121003171916

Turchia-Siria, Ankara: «Non vogliamo guerra»

Sondaggio: la maggioranza dei turchi è contraria al conflitto.

  • ...
La fuga dopo che un colpo di mortaio sparato dalla Siria ha colpito una strada della cittadina turca di Akcakale.

Mentre la tensione tra Turchia e Siria ha raggiunto livelli preoccupanti con la risposta di Ankara ai colpi di mortaio di Damasco, a rassicurare la comunità internazionale ci ha provato il premier turco Recep Tayyip Erdogan.
Il Paese non vuole una guerra e il via libera votato del parlamento di Ankara a possibili operazioni militari oltre le frontiere nazionali ha un carattere deterrente.
DAMASCO SI SCUSA. «Non abbiamo intenzione di iniziare una guerra contro la Siria», ha affermato il premier turco Recep Tayyip Erdogan.
Il governo siriano si è scusato con quello turco per il colpo di mortaio che ha ucciso cinque persone nella cittadina di confine turca di Akcakale, spiegano da Ankara. Damasco, «ha garantito che l'incidente non si ripeterà».
IL 55% DEI TURCHI CONTRO LA GUERRA. Intanto un sondaggio promosso dal popolare quotidiano Hurriyet ha confermato che, come indicato da diversi recenti sondaggi, la maggioranza della popolazione turca è fortemente ostile a un conflitto con Damasco. L'instant poll di Hurriyet ha rilevato un livello di opposizione al 55%. Recenti sondaggi hanno rivelato anche che una maggioranza della popolazione turca non approva la politica muscolare del premier islamico nazionalista Recep Tayyip Erdogan sulla crisi siriana e il suo dichiarato appoggio ai ribelli sunniti contro l'ex-amico Bashar al Assad.

4 Ottobre Ott 2012 1415 04 ottobre 2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso