Napoli Hamsik 130217211236
IL BIS DEL FURTO
17 Febbraio Feb 2013 2115 17 febbraio 2013

Napoli, Hamsik perde un altro Rolex

Minacciato con la pistola e rapinato.

  • ...
Il calciatore del Napoli, Marek Hamsik.

Lo stesso copione, lo stesso protagonista. Domenica 17 febbraio il centrocampista del Napoli Marek Hamsik è stato nuovamente rapinato del suo orologio Rolex, come già successo nel dicembre del 2008.
Sotto il Vesuvio, del resto, i 're' del calcio sono finiti speso nel mirino della criminalità. Ma lo slovacco ha avuto particolare sfortuna.
MINACCIATO CON LA PISTOLA. Era da poco terminata la partita Napoli-Sampdoria quando Hamsik, a bordo della sua BmwX6, stava percorrendo via Cinthia, diretto alla tangenziale di Napoli, quando in tre persone, a bordo di uno scooter di grossa cilindrata, lo hanno fermato.
Per il calciatore sono stati pochi attimi di pura paura. I tre gli hanno sfondato il finestrino, poi lo hanno urtato con la pistola. E di fronte alla minaccia dell'arma il centrocampista ha consegnato l'orologio di oro bianco. Spaventato e anche arrabbiato, immediatamente ha chiesto aiuto a una pattuglia della polizia stradale che era in zona.
Hamsik ha raccontato gli attimi concitati, ha riferito dei tre rapinatori ma non è stato in grado di descriverli, visto che la zona era buia. Poi, rifiutando controlli in ospedale, si è diretto con un'altra automobile in aeroporto dove stava andando per incontrare sua moglie Martina che nel 2011 era stata vittima di un'altra rapina, quella volta della sua auto.
DERUBATA ANCHE LA MOGLIE INCINTA. La moglie di Hamsik era all'ottavo mese di gravidanza quando in località Varcaturo, lungo il litorale flegreo, era stata anche lei avvicinata da tre persone, minacciata con una pistola e rapinata della sua Bmw.
Nel dicembre 2008 quando il centrocampista slovacco fu rapinato del Rolex Daytona. La dinamica fu del tutto simile a quella di domenica pomeriggio. Quella volta, però, ci fu anche un 'lieto fine'. Circa quindici giorni dopo la rapina, infatti, il Rolex fu restituito al calciatore.
«I tifosi hanno saputo come fare», raccontò allora Hamsik, «per loro i calciatori del Napoli sono come divinità. Vietato toccarli».
PURE CAVANI NEL MIRINO. Sarà. Intanto, molte di queste divinità sono state 'toccate', eccome.
Nel dicembre 2012, pochi giorni prima di Natale, è stata la volta di Valon Behrami, anche lui rapinato dell'orologio.
Il vero anno nero dello scippo però è stato il 2011: scippo del Piaget alla moglie del bomber Edinson Cavani; poi rapina del Rolex al procuratore di Cavani, Claudio Anellucci e poi ancora è stato il 'turno' della moglie di Hamsik e della fidanzata dell'ex attaccante azzurro Lavezzi. La compagna del Pocho fu rapinata del Rolex lungo via Petrarca: in preda alla rabbia disse che il compagno avrebbe dovuto lasciare Napoli. Poi, con Napoli, scoppiò la pace.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso