Giovanni Giudici 130718200950
CURA INSPIEGABILE
18 Luglio Lug 2013 1358 18 luglio 2013

Pavia, il vescovo certifica «guarigione miracolosa»

Donna batte tumore dopo visita a Lourdes. Firmato decreto: è segno.

  • ...
Monsignor Giovanni Giudici, vescovo di Pavia.

Il vescovo di Pavia, monsignor Giovanni Giudici, ha firmato il decreto che dichiara ufficialmente la guarigione «prodigiosa» di Danila Castelli, una donna di Bereguardo (Pavia) alla quale più di 20 anni fa i medici avevano tolto ormai ogni speranza in seguito ad un tumore. Invece dopo un viaggio a Lourdes avvenuto il 4 maggio 1989, guarì improvvisamente e senza una spiegazione scientifica plausibile. Il decreto del vescovo Giudici (inviato al vescovo di Lourdes) conclude così un lungo iter. A darne notizia è stato Il Ticino, il settimanale della diocesi di Pavia.
GUARIGIONE RICONOSCIUTA «PRODIGIOSA». Nel decreto il vescovo Giudici, dopo aver preso atto della «relazione della Commissione diocesana costituita il 6 giugno 2013 per riesaminare il caso della guarigione della signora Danila Castelli, avvenuta a Lourdes il 4 maggio 1989 e dichiarata straordinaria dalla Commissione medica internazionale di Lourdes in data 19 novembre 2011», ha dichiarato il carattere «prodigioso-miracoloso» ed il valore di «segno» della «guarigione della signora Danila Castelli, avvenuta a Lourdes per intercessione della Beata Vergine Maria».
PELLEGRINAGGIO NEL 1989. Danila Castelli decise di affrontare nel maggio del 1989 un nuovo viaggio a Lourdes, credendo che fosse l'ultimo della sua vita dopo un calvario di otto anni durante i quali era stata sottoposta a otto interventi chirurgici per un tumore che sembrava averla ormai quasi completamente consumata. Invece dopo quel viaggio (durante il quale si abbandonò al 'bagno' nella grotta della Madonna) la donna si riprese in una maniera che i medici non sono mai riusciti a spiegare. «Questo decreto», ha commentato Danila Castelli, «costituisce una grande occasione per ritrovare la freschezza della gioia di vivere con il Signore. È la riproposta di un cammino e arriva, come sempre, al momento perfetto perché perfetti sono i tempi di Dio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso