Sede Bana Vaticana 130627181532
RICICLAGGIO
28 Marzo Mar 2014 1320 28 marzo 2014

Ior, citati a giudizio Paolo Cipriani e Massimo Tulli

«Omissioni sospette» per l'ex direttore generale e il suo vice.

  • ...
La sede dello Ior, la banca vaticana.

Archiviata la posizione dell'ex presidente Ettore Gotti Tedeschi, l'ex direttore generale dello Ior Paolo Cipriani e il suo ex vice Massimo Tulli sono stati invece citati a giudizio, dopo la conclusione dell'inchiesta che nel 2010 sfociò nel sequestro di 23 milioni dell'istituto di credito vaticano.
L'accusa è di violazione delle norme antiriciclaggio.
CONTESTATE ALCUNE OMISSIONI. Il procuratore aggiunto Nello Rossi ed i sostituti Stefano Rocco Fava e Stefano Pesci, della procura di Roma, hanno contestato ai due ex dirigenti dello Ior una serie di omissioni legate ad operazioni ritenute sospette.
Omissioni punite dalle nuove disposizioni in materia di prevenzione delle operazioni di riciclaggio.
Gli inquirenti sono in attesa della fissazione del processo.
CITAZIONE DIRETTA IN GIUDIZIO. La citazione diretta a giudizio, infatti, consente di evitare il pronunciamento del gup.
Se per Cipriani e Tulli - a detta la procura - ci sono elementi di responsabilità penalmente rilevanti, altrettanto non è invece emerso per l'ex presidente della banca della Santa Sede Ettore Gotti Tedeschi, la cui posizione è stata archiviata.
L'inchiesta giudiziaria ha riguardato la violazione, da parte dello Ior, degli obblighi previsti dalle norme antiriciclaggio con particolare riferimento alla richiesta al Credito Artigiano di trasferimento di 23 milioni di euro alla tedesca J.P. Morgan Frankfurt (20 milioni) e alla Banca del Fucino (tre milioni).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso