treno deragliato
Deragliamento Trenord
TRENO
Cronaca
25 Gennaio Gen 2018 1002 25 gennaio 2018

Deragliamento Trenord, ritardi e proteste

Rete ferroviaria in tilt. Cancellati o deviati i treni sulla direttrice Brescia-Milano. Servizi di bus da Pioltello a Cassina de' Pecchi (metro verde). Ed è polemica sulla comunicazione della società che ha derubricato l'incidente a «inconveniente tecnico».

  • ...

Il deragliamento del treno dei pendolari partito alle 5.32 da Cremona e diretto alla stazione di Porta Garibaldi a Milano sta causando ritardi su tutta la circolazione intorno al capoluogo lombardo, fatta eccezione per i convogli provenienti da Nord. Si segnalano ritardi oltre le tre ore.

BLOCCATO IL TRAFFICO MILANO BRESCIA. Il traffico tra Milano e Brescia (la linea interessata dall'incidente) risulta bloccato, sia per i regionali sia per i treni a lunga percorrenza. Trenitalia sta organizzando un servizio di bus per collegare il capoluogo alla città lombarda.

SERVIZIO BUS DA PIOLTELLO A CASSINA DE' PECCHI. In particolare, i treni sono stati cancellati - o hanno subito variazioni di percorso - sulle linee Milano-Treviglio, Bergamo-Treviglio, Bergamo Pioltello-Milano, Cremona-Treviglio, Verona-Brescia-Treviglio-Milano e Treviglio-Milano-Varese. Il tratto tra Milano e Treviglio è coperto da bus che collegano la stazione di Pioltello a Cassina de' Pecchi, fermata della metro verde. Le suburbane S5 e S6 partiranno e arriveranno a Garibaldi in superficie.

TRENORD E L'«INCONVENIENTE TECNICO». Trenord su Twitter aveva segnalato l'incidente, in cui sono morte almeno tre persone, derubricandolo a semplice «inconveniente tecnico». Un atteggiamento che ha fatto divampare la polemica sui social. Successivamente sono state forniti aggiornamenti e alternative di viaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso