Camion travolge e uccide due donne
allarme
22 Giugno Giu 2018 1317 22 giugno 2018

Il presidente nazionale del Sis 118: «Con numero unico 112 a rischio vite»

L'appello di Mario Balzanelli: «Nello smistamento delle telefonate si perde tempo prezioso, venga ripristinato l'accesso diretto».

  • ...

Il presidente nazionale della Società italiana sistema 118, Mario Balzanelli, si è scagliato contro l'istituzione del numero unico delle emergenze: «L'Europa non ci ha chiesto di sostituire il numero di emergenza 118 con il 112, ma di affiancarlo. Invece l'Italia ha istituito il numero unico 112 e nello smistamento delle telefonate si perde tempo prezioso nel soccorso salva-vita. Bruxelles non ha neppure chiesto di spendere soldi pubblici per le costosissime Centrali uniche di risposta».

L'APPELLO DI BALZANELLI. L'appello di Balzanelli, quindi, è finalizzato a ripristinare «la possibilità di accesso diretto al Sistema di emergenza territoriale 118». In caso di arresto cardiaco improvviso, ad esempio, «per ogni minuto che passa dall'insorgenza dell'evento si perde mediamente il 10% di possibilità di ripristino della circolazione spontanea».

RETI DEDICATE DA VALORIZZARE. Anche perché, a suo giudizio, la direttiva europea 91/396/Cee stabilisce che il numero unico 112 debba essere introdotto «parallelamente a ogni altro numero nazionale esistente per tali chiamate». Un modello che ha il vantaggio di non comportare spese troppo elevate, considerando che ciascun Paese dispone già delle proprie reti nazionali di accesso telefonico dedicato alle emergenze, cui rispondono direttamente i sistemi specifici istituzionalmente responsabili.

AUSPICATO UN CONFRONTO SUI TEMPI DI RISPOSTA. Balzanelli chiede quindi di confrontare i tempi di intervento dei mezzi di soccorso quando la richiesta di aiuto arriva direttamente al 118 e i tempi attuali con la Centrale operativa del 112, che smista l'intervento alla Centrale operativa del 118.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso