Previsioni Meteo Italia Luglio Agosto
Aggiornato il 30 luglio 2018 30 Luglio Lug 2018 1710 30 luglio 2018

Previsioni meteo in Italia dal 30 luglio al 5 agosto

Si attende la settimana più rovente dall'inizio dell'estate. Mercoledì primo agosto bollino rosso in otto città: il termometro sfiorerà i 40 gradi a Firenze. Ma giovedì sarà il picco con 18 città in allerta.

  • ...

Caldo africano, afa e temperature che sfioreranno i 40 gradi. La settimana che va dal 30 luglio al 5 agosto è stata indicata come la più rovente dall'inizio dell'estate. L'intensa ondata è pronta ad avvolgere tutta Italia, almeno fino al primo weekend di agosto, ma la canicola è destinata a farsi sentire soprattutto nelle città facendo scattare i bollini rossi: mercoledì primo agosto sono ben otto le città italiane contrassegnate con il bollino rosso, mentre per il giovedì successivo salgono a 18. Il Comune di Firenze ha diffuso una nota dove si raccomanta «raccomanda di limitare le attività all'aperto soprattutto per gli anziani ma anche bambini e soggetti fragili, oltre a tutti i consigli utili per affrontare le ondate di calore che sono a disposizione sul sito della protezione civile». Per l'1 agosto a Firenze la massima prevista, in base ai dati del Consorzio Lamma, sè di 38 gradi. Il Veneto, ha dichiarato lo «stato di allarme climatico». Nelle regioni del Centro-Nord e la Sardegna l'afa è in aumento e le temperature massime previste possono sfiorare i 38-40 gradi. La morsa del caldo non è previsto dia tregua nemmeno la sera, con valori che anche all'alba potrebbero far fatica a scendere sotto i 25 gradi in diverse località di mare e di pianura.

RECORD DI CALDO A BOLOGNA, VERONA E FIRENZE

«L'alta pressione porterà prevalenza di tempo soleggiato e caldo intenso in tutta Italia. Le piogge in questa settimana saranno quindi davvero poche», hanno spiegato i meteorologi del Centro Epson Meteo, «limitate per lo più a qualche temporale di calore che nelle ore più calde del giorno potrebbe formarsi soprattutto sull'Appennino meridionale». Anche sulle regioni centrali adriatiche, al Sud e in Sicilia, dovranno subire l'afa, «ma con valori di temperature e livelli di umidità più contenuti». Le città più calde saranno Bologna, Verona, Firenze con temperature che potrebbero raggiungere o addirittura superare i 37 gradi per almeno 3-4 giorni consecutivi, ma anche Roma, Milano, Bolzano, Cagliari, Piacenza e Perugia con temperature massime intorno ai 36 gradi per più giorni consecutivi.

DAL PRIMO DI AGOSTO OTTO CITTÀ DA BOLLINO ROSSO

Ad essere contrassegnate con il bollino rosso dal ministero della Salute, le città 'bollenti', che sono destinate ad aumentare di numero: il primo agosto sono previste ben otto segnalazioni. Ma secondo il bollettino del ministero della Salute che monitora le ondate di calore, il picco è previsto per giovedì 2 agosto con 18 città contrassegnate dal bollino rosso. Più colpito il Centro-Nord. L'allerta di livello 3 riguarda Bolzano, Bologna, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona e Viterbo. . Il bollino rosso indica il livello 3 di allerta, contrassegnato, spiega il ministero, da «ondata di calore» e «condizioni a elevato rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi».

IN VENETO DIACHIARATO LO STATO DI ALLARME CLIMATICO

Intanto, la Regione Veneto, ha dichiarato lo "stato di allarme climatico", per il disagio fisico limitatamente ad alcune aree del territorio: le zone costiere, pianeggianti continentale, montana e pedemontana. L'allarme è valido dal 30 luglio al 2 agosto. L'assessore alla Sanità, Luca Coletto, ha disposto l'attivazione immediata delle forme di organizzazione assistenziale rivolte in particolare ad anziani e portatori di malattie croniche, respiratorie, o comunque soggetti a rischio. Nella regione è attivo un numero verde (800 462 340) istituito in collaborazione con il Servizio telesoccorso e telecontrollo, e il servizio di reperibilità, per segnalare eventuali emergenze di competenza della Protezione civile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso