Frana Val Ferret,trovata seconda vittima
7 Agosto Ago 2018 1015 07 agosto 2018

Cosa sappiamo delle frane in Val Ferret

Due vittime milanesi nel territorio di Courmayeur e centinaia di evacuati a seguito dalle valanghe provocate da un nubifragio. Vigili del fuoco e Soccorso alpino lavorano incessantemente da quasi 24 ore.

  • ...

È stato trovato il corpo della seconda vittima della frana caduta lunedì 6 agosto in Val Ferret, nel territorio di Courmayeur. Si tratta della moglie di Vincenzo Mattioli, 71 anni, di Milano, morto nella sua auto travolta dal distacco di massi e fango. Il corpo della donna è stato individuato al di sotto del veicolo e lo stanno recuperando i vigili del fuoco e il Soccorso alpino della guardia di finanza. Nel frattempo è iniziata l'evacuazione delle circa 200 persone bloccate nella notte. «Vengono portate in elicottero in località Planpincieux e da qui, con la navetta, al forum sport center di Dolonne», dove già si trovano altre 25 persone, ha spiegato il sindaco, Stefano Miserocchi. Circa in 100 hanno trascorso la notte al Golf club di Courmayeur. In queste settimane la vallata ai piedi del massiccio del Monte Bianco - chiusa da ieri sera con un'ordinanza - è affollata da turisti, perlopiù appassionati di passeggiate in montagna e non è escluso che ci possano essere altre vittime. «Dai primi sorvoli è emerso il coinvolgimento di alcune auto. I soccorsi stanno operando per capire se possano esserci persone coinvolte, eventualità che purtroppo, allo stato attuale delle informazioni pervenute, non è da escludersi», si legge in una nota della Regione Valle d'Aosta.

LA DIFFICILE ECACUAZIONE DELLE VALLI

Sono almeno due i distacchi di massi e fango segnalati lungo la Val Ferret, percorsa da una comunale e dalla vicina Dora di Ferret. Una conseguenza inaspettata di un nubifragio che ha portato all'evacuazione di tutta la vallata, in queste settimane affollata dai turisti: molti appassionati di trekking, ma anche diversi golfisti, che alloggiano in alberghi, campeggi e rifugi alpini. La prima frana si è staccata nella parte bassa della vallata, tra la località di Planpincieux e quella di La Palud. L'evacuazione in quest'area è già iniziata. Più difficoltoso liberare la strada nella parte alta della vallata: qui, tra Planpincieux e Lavachey, per sgomberare la carreggiata è stato necessario chiamare una ruspa. Sul posto stanno operando il Soccorso alpino valdostano, il Soccorso alpino della guardia di finanza di Entreves, i carabinieri, la polizia, il corpo forestale, la polizia municipale di Courmayeur, e i vigili del fuoco della Valle d'Aosta, con il supporto del personale sanitario del 118. Nelle stesse ore il maltempo ha provocato una frana a Orsières (Svizzera), dove è stata chiusa nei due sensi di marcia la strada che porta al traforo del Gran San Bernardo. Il transito nella galleria italo-elvetica è statovietato a mezzi pesanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso