morti-caldo-citta-italiane
7 Agosto Ago 2018 1941 07 agosto 2018

I morti per il caldo nelle città italiane

Altri tre decessi a Genova. Le vittime sono tutte anziane. L'ondata di calore è destinata a proseguire fino al weekend dell'11 e 12 agosto.

  • ...

Nei primi giorni di agosto 2018 è salita in Italia l'allerta per il caldo ed è aumentato il numero di città contrassegnate dal ministero della Salute con il bollino rosso, simbolo che indica il massimo livello di rischio per tutta la popolazione. Purtroppo a crescere è anche la conta delle vittime. Martedì 7 agosto, a Genova, ci sono stati altri tre decessi presumibilmente legati alle elevate temperature. Le vittime sono tutte anziane e si sommano ai cinque morti di domenica e lunedì e alle quattro persone che hanno perso la vita nella giornata di sabato tra il capoluogo ligure e la provincia di Imperia. Le dieci città più calde sono Bologna, Bolzano, Brescia, Firenze, Genova, Milano, Perugia, Trieste, Venezia e Verona. A queste, l'8 e il 9 agosto, si aggiungeranno anche Roma e Torino.

CALDO PIÙ INTENSO AL CENTRO-SUD

L'ondata di calore che ha investito l'Italia, secondo i meteorologi del Centro Epson Meteo, è destinata a proseguire fino al weekend dell'11 e 12 agosto. In maniera più intensa al Centro-Sud dove, secondo le previsioni, si toccheranno i picchi più elevati, anche superiori ai 35 gradi, e dove il caldo intenso potrebbe proseguire fino a Ferragosto.

LIEVE ATTENUAZIONE AL NORD

Nel weekend, almeno al Nord, la situazione dovrebbe comunque migliorare. Da venerdì si registrerà una lieve attenuazione dell'intensa calura e dell'afa, grazie al passaggio della coda di una perturbazione atlantica seguita da aria leggermente più temperata. Ma il disagio da caldo afoso si farà sentire anche durante la notte, specialmente in Val Padana e nelle località di mare.

RISCHIO TEMPORALI NELLE ZONE MONTUOSE

A rischio temporali le zone montuose e occasionalmente anche le pianure del Nord, in modo più diffuso nella giornata di venerdì 10 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso