Incidente Brancaleone Treno
8 Agosto Ago 2018 1730 08 agosto 2018

Incidente a Brancaleone, treno investe una famiglia

L'episodio in provincia di Reggio Calabria. Morti due bambini, la madre è in coma: stavano attraversando i binari per raggiungere il mare.

  • ...

Due bambini sono morti dopo essere stati investiti da un treno mentre attraversavano i binari insieme alla madre a Brancaleone, in provincia di Reggio Calabria. La donna, Simona Dall'Acqua di 49 anni, è rimasta ferita in modo grave ed è ricoverata in coma all'ospedale di Reggio Calabria. L'incidente ferroviario è avvenuto nel pomeriggio poco dopo le 15. I due bambini, Lorenzo e Giulia Pipolo, erano residenti a Milano e avevano rispettivamente 12 e 6 anni. La madre, separata dal marito da cui aveva avuto i due figli, è una casalinga milanese venuta in vacanza a Brancaleone con il nuovo compagno, Antonino Partiglia di 54 anni, originario del paesino calabrese e insegnante nel capoluogo lombardo. Una terza figlia di 16 anni era rimasta a casa. Partiglia, al momento dell'incidente, stava parcheggiando la propria automobile.

La tragedia si è verificata in contrada San Giorgio, tra Brancaleone e Locri. Le vittime, nel momento in cui sono state travolte dal treno, stavano attraversando i binari per raggiungere il mare e secondo una prima ricostruzione non si sarebbero accorte dell'arrivo del convoglio, che le ha investite in pieno. La loro intenzione sarebbe stata quella di abbreviare il percorso verso la spiaggia, "tagliando" attraverso la ferrovia anziché raggiungere il passaggio a livello.

DA CHIARIRE L'ESATTA DINAMICA DELL'INCIDENTE

L'esatta dinamica dell'incidente non è ancora chiara e solo le indagini della procura di Locri potranno fare piena luce su quanto accaduto. Sembra però che la bambina, che soffriva di autismo, sia sfuggita di mano alla madre dopo che insieme a lei e al fratellino aveva già attraversato i binari e sia tornata indietro. La donna l'avrebbe quindi inseguita con il figlio per farla allontanare. Proprio in quel momento, però, sarebbe sopraggiunto il treno, un regionale partito da Catanzaro Lido e diretto a Reggio Calabria, che ha travolto la famiglia uccidendo sul colpo i due bambini. Il sostituto procuratore Michele Permunian ha disposto il sequestro del tratto di linea ferroviaria in cui si è verificato l'incidente, della scatola nera del treno e dei cellulari dei due macchinisti. Sotto sequestro anche il convoglio, composto da due carrozze.

LA MADRE SOTTOPOSTA A INTERVENTO CHIRURGICO

Simona Dall'Acqua ha riportato un grave trauma cranico e fratture multiple al bacino e a una spalla. All'ospedale di Reggio Calabria è stata sottoposta a un intervento chirurgico, soprattutto per tentare di ridurre il trauma cranico. È in coma e in grave pericolo di vita. È stata raggiunta dalla figlia 16enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso