Donna Accoltellamento Mantova
Cronaca
1 Settembre Set 2018 2009 01 settembre 2018

Una donna ha accoltellato quattro persone nel Mantovano

L'aggressione ha avuto luogo nei pressi del museo civico. Una delle persone colpite è morta.

  • ...

Una donna ha accoltellato quattro persone a Canneto sull'Oglio, nel Mantovano. Una di queste, rimasta ferita, è poi morta. L'accoltellatrice, 58 anni, di nazionalità polacca e, stando alle prime informazioni, di professione badante, è stata fermata per omicidio. Ignote al momento le cause del suo gesto. Sul posto sono giunti i carabinieri con il comandante provinciale Fabio Federici.

IL RACCONTO DELL'AGENTE CHE L'HA FERMATA

La persona deceduta è stata accoltellata all'interno del museo civico di piazza Gramsci. La responsabile dell'aggressione, probabilmente in preda a un raptus di follia, è prima entrata al museo civico dove ha aggredito a coltellate le persone che si trovavano all'interno e poi è uscita in strada e ha ferito altre persone. A bloccarla è stato il comandante della Polizia locale di Asolo (Mantova) Marco Quatti. L'agente l'ha bloccata lanciandole contro una bicicletta all' esterno del museo civico, poi le ha dato un calcio, riuscendo così a disarmarla. «Aveva gli occhi fuori dalle orbite», ha detto Quatti all'Ansa. «Teneva in mano due coltelli da macellaio e mi veniva incontro», ha aggiunto Quatti, che si trovava fuori servizio in visita al padre nella casa di riposo di fronte al museo. «Io le dicevo 'mettili giù' e lei mi urlava 'vai via', finché non si è avvicinato un mio amico in bici e io le ho lanciato la bici sulle gambe, disorientandola. Un'altra persona le ha dato una bastonata sulla mano, poi le ho dato un calcio sulla pancia e lei ha mollato i coltelli e poi è stato facile immobilizzarla», ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso