Salvatore Ligresti Torre Via Stephenson Milano 1
Cronaca
5 Settembre Set 2018 1339 05 settembre 2018

Torre Ligresti e la mappa degli edifici vuoti di Milano

Il collettivo sociale Aldo 26x1 ha acceso i riflettori su via Stephenson. Dalla torre Galfa al complesso di via Ripamonti: l'eredità della famiglia di Don Salvatore sono gli immobili sfitti della periferia della città.

  • ...

Prima li hanno sgomberati da via Oglio, poi dalla ex palazzina Alitalia a Sesto e ora si attende di sapere cosa sarà dei 180 occupanti (di cui 80 bambini) che si sono installati nella «Torre Ligresti numero 3»,in via Stephenson, alla periferia Nord Occidentale di Milano. Gli inquilini del residence sociale Aldo 26x1 vivevano in via Oglio da un anno e mezzo, dopo aver vissuto per anni a Sesto San Giovanni , che diversi anni fa avevano occupato lo stabile della Alitalia di via Don Mapelli sono i primi a saggiare le politiche abitative del nuovo governo. Il sindaco della ex Stalingrado d'Italia aveva ringraziato «prefetto, questore e forze dell’ordine per la rapidità con cui hanno applicato la nuova circolare del Ministro Salvini». Ma la loro reazione sottolinea quanti spazi vuoti offra il capoluogo lombardo: «È la nostra voglia di vivere bene ciò che è abbandonato e inutilizzato», ha scritto su Facebook il coordinatore Wainer Molteni. E il fallimento dei Ligresti, palazzinari della scintillante Milano da bere Anni 80 di abbandonato e inutilizzato ha lasciato molto. La torre Galfa, per esempio, architettura diventata icona ma stato fino a poco tempo fa fatiscente, è stata occupata nel 2012 dal collettivo Macao prima del trasloco in Brera e della definitiva sistemazione in viale Campania per poi essere destinata alla ristrutturazione da parte del gruppo Unipol che conta di farne un hotel, appartamenti e persino un ristorante sul tetto. A Milano Sud, zona Ripamonti, c'è un intero quartiere direzionale, cinque edifici, che dovrebbe essere riconvertito in edilizia convenzionata per famiglie. Le ristrutturazioni riguardano anche le proprietà in zona Porta Nuova. Ma Altri immobili si trovano vicino a San Donato e in via Lorenteggio, dei Missaglia. Solo in via Stephenson le torri lasciate vuote sono più di una. E magari andrà come le altre volte, le occupazioni che danno casa in questo caso a centinaia di persone, accenderanno i riflettori suglie edifici vuoti e finalmente qualcuno deciderà di metterci mano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso