Vaccini Obbligatori Scuola
Cronaca
6 Settembre Set 2018 1148 06 settembre 2018

Vaccini ancora nel caos: prorogata l'autocertificazione

Dopo l'emendamento che conferma l'obbligo, ne è stato presentato un altro per estendere la validità delle dichiarazioni delle famiglie. 

  • ...

Non sono passate nemmeno 24 ore dalla conferma dell'obbligo dei vaccini, che i relatori di maggioranza hanno presentato un nuovo emendamento al decreto milleproroghe per prorogare per l'anno scolastico che sta per cominciare, 2018-19, la validità dell'autocertificazione. Così accanto all'emendamento presentato il 5 settembre che ripristinava l'obbligatorietà dei vaccini,c'è ora l'estensione delle auto dichiarazioni delle famiglie, Tutti i testi devono ancora essere votati dalle Commissioni. Le opposizioni hanno protestato, con in testa gli ex ministri Beatrice Lorenzin e Marianna Madia. Fuori dalla Camera, poi, è arrivato il commento negativo dell'associazione presidi: «Questa è una fase in cui serve certezza del diritto, sgomberare il campo dalla confusione. Questo emendamento non sembra andare in tale direzione, continuando ad aumentare il caos che già regna nelle scuole. Riteniamo poi che il termine del 10 marzo per mettersi in regola con le certificazioni vaccinali sia eccessivo», ha dichiarato il presidente dell'associazione Antonello Giannelli.

LA DIFESA DEL GOVERNO: «OBBLIGO NON INTACCATO»

«L'obbligo vaccinale non è intaccato», ha sottolineato il sottosegretario alla Salute Armando Bartolozzi nel corso dell'esame degli emendamenti al milleproroghe in commissione alla Camera spiegando che l'emendamento sulla proroga dell'autocertificazione presentato dai relatori è necessario per fare «chiarezza». Il governo ha anche detto che su questo tema vi è stata «un'informazione distorta» e che questa sia la principale causa di «caos». Il governo, intervenendo in commissione alla Camera, ha sottolineato come con la presentazione dell'emendamento per la proroga dell'autocertificazione per i vaccini l'obbligo vaccinale resti inalterato. Il governo ha però anche sottolineato come la proposta di modifica presentata dai relatori del 5 settembre e che ripristinava l'obbligatorietà dei vaccini tout court, sia stata ritirata.

I NAS HANNO GIÀ TROVATO 15 DICHIARAZIONI FALSE

Per capire quali problemi possano dare le autocertificazioni, basta ricordare i risulati dei controlli effettuati dai carabinieri del Nas nelle scuole materne e negli asili nido di tutta Italia per controllare le dichiarazioni che consentono ai bambini di frequentare gli istituti. Il 5 settembre i controlli a campione sono stati 2.800, 15 le autocertificazioni risultate false dopo il riscontro presso le Asl di competenza. I genitori sono stati segnalati all'autorità giudiziaria per falso in atto pubblico commesso da privato. Gli accertamenti continuano al ritmo di oltre 2.000 mila controlli al giorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso