Operaio Esplosione Reggio Emilia
Cronaca
9 Ottobre Ott 2018 1037 09 ottobre 2018

Esplosione in un silos a Reggio Emilia: muore un operaio

È accaduto nella prima periferia della città nell'ex inceneritore Iren di via Dei Gonzaga a Sesso. 

  • ...

Un operaio è morto nell'esplosione di un silos di acetilene, nell'ex inceneritore Iren di via Dei Gonzaga a Sesso, nella prima periferia di Reggio Emilia. La deflagrazione è avvenuta intorno alle 8 e 30 del 9 ottobre mentre erano in corso alcuni lavori intorno all'impianto. Nessun altro lavoratore sarebbe rimasto ferito, stando ai primi accertamenti. Sul posto sono accorsi subito i sanitari del 118, con automedica e ambulanza, e i vigili del fuoco, ma per l'addetto non c'è stato nulla da fare. La questura sta procedendo ai rilievi assieme agli uomini della Scientifica e della medicina del lavoro per chiarire i contorni della tragedia. La vittima, scrive la Gazzetta di Reggio, è un operaio originario della Sardegna di circa 45 anni. L'esplosione sarebbe avvenuta, ma gli accertamenti sono ancora in corso, mentre l'operaio da un cestello a diversi metri d'altezza stava provvedendo a una saldatura.

NEI PRIMI SEI MESI DEL 2018 469 MORTI DENUNCIATE

Si allunga così la scia dei morti sul lavoro. Nei primi sei mesi del 2018 sono state 469 le denunce di infortunio sul lavoro con esito mortale presentate all'Inail. Quattro in meno rispetto a quelle registrate nello stesso periodo dello scorso anno. I più colpiti sono i lavortori over 50. Una morte su due coinvolge questa fascia di età. Calano, invece, le denunce che riguardano gli under 34, i lavoratori tra i 35 e i 49 anni e gli over 65. La diminuzione complessiva riguarda solo le denunce dei lavoratori italiani, mentre quelle dei lavoratori stranieri sono aumentate di 11 unità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso