Notav Condannati Scontri Valsusa 2015
Cronaca
12 Ottobre Ott 2018 1018 12 ottobre 2018

Condannati 16 No Tav per gli scontri in Val di Susa del 2015

L'ammontare complessivo delle pene inflitte dal tribunale di Torino si aggira intorno ai 30 anni di reclusione. Un anno e otto mesi a Nicoletta Dosio, storica attivista di 73 anni.

  • ...

Sedici condanne e tre assoluzioni hanno chiuso a Torino un processo contro attivisti e simpatizzanti No Tav per gli scontri con le forze dell'ordine scoppiati il 28 giugno 2015 durante una manifestazione in Val di Susa. L'ammontare complessivo delle pene inflitte si aggira intorno ai 30 anni di reclusione. Il pubblico ministero Antonio Rinaudo ne aveva chiesti circa 70.

Perché i no Tav e Perino attaccano il M5s

Nessun governo è amico dei No Tav. Così Alberto Perino, voce storica del movimento che si oppone alla linea Torino-Lione, in un documento a sua firma citato da Repubblica. Solo a febbraio scorso, ricorda il quotidiano fondato da Eugenio Scalfari, quando i candidati del M5S furono presentati in Val di Susa aveva detto: "L'unica forza politica, in questo momento, che può generare la differenza, è il M5S".

La condanna più alta è di 3 anni 10 mesi e 10 giorni. A Nicoletta Dosio, 73 anni, insegnante di greco in pensione, storica attivista No Tav, sono stati inflitti 1 anno, 8 mesi e 10 giorni. Un'altra esponente di lungo corso del movimento, Marisa Meyer, è stata assolta. Alla lettura del dispositivo erano presenti molti amici degli imputati. Fra il pubblico c'era anche Francesca Frediani, consigliera regionale del M5s in Piemonte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso