Cerroni

Rifiuti: assolto il patron di Malagrotta Cerroni

L'imprenditore era accusato di associazione a delinquere. Estinti per prescrizione gli altri reati. Il pm aveva chiesto sei anni.

  • ...

L'ex patron di Malagrotta, Manlio Cerroni è stato assolto dall'accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti. Lo hanno deciso i giudici della prima sezione penale che hanno fatto cadere le accuse anche per i collaboratori di Cerroni, Francesco Rando e Bruno Landi e per Giuseppe Sicignano, già supervisore delle attività operative nel tmb e nella discarica di Albano Laziale. Assolti anche Luca Fegatelli, ex dirigente della Regione Lazio, Raniero De Filippis, già a capo del dipartimento Territorio della Regione Lazio, e Piero Giovi, socio di Cerroni. I giudici hanno inoltre dichiarato prescritti alcuni capi di imputazione. «Non chiedevo un premio ma il castigo no, dopo tutto quello che ho fatto nella vita e per Roma che ho amato tanto», è quanto ha dichiarato, visibilmente commosso, dopo la sentenza. «Sapete quante volte ho detto "ditemi, che io la sistemo questa città"», ha aggiunto Cerroni, che tra pochi giorni compirà 92 anni, «continuerò a fare quello che ho sempre fatto, voglio morire lavorando».

5 Novembre Nov 2018 2052 05 novembre 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso