Maltempo Calabria Caserta Tromba Aria
Cronaca
20 Novembre Nov 2018 1613 20 novembre 2018

Trombe d'aria e piogge nel Centro Sud

Un piccolo tornado ha colpito un treno sulla Crotone-Catanzaro Lido. Linea interrotta. Danni a Cutro. Nella Reggia di Caserta crolla una porzione di capitello.

  • ...

Una nuova ondata di maltempo ha investito il Centro-Sud il 20 novembre. Le situazioni più critiche in Calabria e in Campania. Una tromba d'aria accompagnata da violenti piogge ha colpito la fascia ionica nel Crotonese, in particolare la zona tra Roccabernarda e Cutro, arrivando fino a Botricello, nel Catanzarese. I danni maggiori si sono registrati a Cutro, dove la forza del vento ha divelto i tetti di diversi edifici, tra i quali quello dell'istituto scolastico e della Banca di credito cooperativo. Diverse auto sono state danneggiate dalla caduta di tegole ed alberi.

CALABRIA: TROMBE D'ARIA E FRANE

In mattinata una tromba d'aria ha colpito un convoglio ferroviario sulla linea Crotone-Catanzaro Lido causando danni ai finestrini. La circolazione risulta ancora interrotta. Sulla linea, inoltre, la forte pioggia caduta ha provocato tre smottamenti fra Isola Capo Rizzuto e San Leonardo di Cutro.

Oltre 20 tecnici di Rete Ferroviaria Italiana sono al lavoro per ripristinare completamente circa 110 metri di infrastruttura ferroviaria (terreno, pietrisco e binari). I lavori per garantire la ripresa della circolazione ferroviaria - sospesa dalle 7.30 del mattino di martedì - proseguiranno per tutta la giornata e durante la notte. Trenitalia, intanto, ha attivato un servizio sostitutivo con autobus fra Crotone e Catanzaro Lido, sia per i collegamenti regionali sia per quelli a media e lunga percorrenza.

La porzione di capitello crollata alla Reggia di Caserta.

CAMPANIA: DANNI ALLA REGGIA DI CASERTA

Il forte nubifragio abbattutosi lunedì sulla città di Caserta ha causato il distacco di una porzione di capitello dalla facciata sud della Reggia borbonica, il cui restauro è stato ultimato a inizio 2016. La pioggia intensa, unita a grandine e fulmini, ha provocato in particolare il distacco di un pezzo di foglia di acanto del capitello di una delle lesene angolari dell'avancorpo sudoccidentale della facciata, che affaccia su Piazza Carlo III. La zona è stata transennata in via precauzionale e i tecnici della Reggia, rende noto l'ufficio stampa del museo patrimonio dell'Unesco, stanno effettuando verifiche per individuare eventuali altre porzioni di rilievi lapidei danneggiate dagli eventi eccezionali.

TROMBA MARINA A SALERNO

Nel primo pomeriggio, invece, una tromba marina si è formata nello specchio d'acqua antistante il porto commerciale di Salerno. L'impressionante vortice è stato avvistato anche a distanza di chilometri dal capoluogo di provincia e fortunatamente non ha provocato danni. Gli unici disagi si registrano al porto di Salerno dove sono stati ribaltati diversi container. Numerosi interventi per il maltempo si registrano anche in altre zone della provincia. I vigili del fuoco sono impegnati soprattutto nella zona di Sala Consilina a causa di allagamenti.

ALLERTA GIALLA IN REGIONE

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità meteo: a partire dalle ore 17 del 20 novembre, ossia allo scadere dell'attuale criticità di colore arancione, si passa al giallo sull'intero territorio regionale fino alle 5 di mercoledì mattina. Si prevedono ancora, infatti, «precipitazioni sparse con locali rovesci o temporali, occasionalmente di moderata intensità. Venti localmente forti occidentali con possibili raffiche nei temporali. Mare temporaneamente agitato». Un quadro meteo che, considerate anche le condizioni fragili di alcune zone e i terreni saturi a causa delle precipitazioni di queste ore, determina un rischio idrogeologico localizzato che include occasionali fenomeni franosi, ruscellamenti, allagamenti e innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua. La Protezione civile regionale raccomanda «alle autorità competenti di porre in essere le opportune misure per prevenire e contrastare i fenomeni attesi».

La tromba d'aria che ha colpito il Salento fotografata da Lecce.

SITUAZIONE CRITICA IN SALENTO

Situazione critica anche in Salento dove un'automotrice (littorina) delle Ferrovie Sud-Est è rimasta bloccata tra Parabita e Tuglie, dopo essersi scontrata con un grosso tronco di pino secolare scaraventato sui binari dalla tromba d'aria mista a pioggia che si è abbattuta dalle prime ore del mattino nella zona. A bordo del treno non c'erano passeggeri e il conducente non è rimasto ferito. Ferrovie Sud-Est ha disposto per tutta la giornata un servizio di bus sostitutivi sulla tratta Parabita-Tuglie, lungo la linea ferroviaria Nardò-Casarano. Sempre in zona, sulla strada provinciale 361 che collega Collepasso a Parabita, il vento ha divelto le sbarre di un passaggio a livello. Molti ulivi, invece, sono stati sradicati tra Galatina e la frazione di Noha. Danni anche ad Alezio e alla periferia di Cavallino nella zona del parco commerciale.

UN FERITO A CASARANO

Una seconda tromba d'aria si è abbattuta invece tra Taurisano, Casarano e Ugento. Il forte vento ha provocato danni a strutture e un uomo è rimasto ferito, riportando la frattura di una gamba. Si tratta del titolare di un'azienda di manufatti in cemento che si trova sulla strada che collega Taurisano a Casarano. Il 33enne si trovava con sua moglie, incinta, nel gabbiotto in legno dell'azienda quando la forza del vento ha sradicato con violenza la struttura. La donna non sarebbe rimasta ferita: è stata portata all'ospedale di Tricase per accertamenti. La tromba d'aria ha scoperchiato anche un autosalone senza causare feriti. In questo momento la strada provinciale che collega Taurisano a Casarano è chiusa al traffico veicolare per la caduta di numerosi alberi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso