Terremoto Alaska Oggi 1
Cronaca
Aggiornato il 01 dicembre 2018 30 Novembre Nov 2018 1939 30 novembre 2018

Terremoto in Alaska, lanciato l'allarme tsunami

Scossa di magnitudo 6.7 sulla scala Richter. Colpita una zona a 10 chilometri dalla città di Anchorage, la più grande dello Stato Usa. Danni ma nessun ferito. 

  • ...

Forti scosse di terremoto in Alaska e paura nella capitale dello Stato Anchorage. Le autorità hanno anche lanciato un allarme tsunami, che poi è rientrato. Il terremoto di magnitudo 6.6 sulla scala Richter ha colpito una zona a circa 12 chilometri di distanza dalla città di Anchorage. Secondo il National Weather Service l'allarme riguarda l'area del Cook Inlet. Alcuni media americani hanno riferito che le persone sono corse fuori dalle case e dai loro uffici in cerca di riparo. Non si sono registrate vittime o feriti.

In centro città gli edifici sono stati danneggiati, le foto pubblicate sui social network mostrano centri commerciali con le merci rovesciate a terra, una scuola col controsoffitto crollato, auto bloccate in strade che si sono letteralmente aperte a causa del terremoto. Seri danni hanno subito le ferrovie, che hanno sospeso ogni servizio. Chiuso a titolo precauzionale anche il lungo gasdotto, in attesa di verifiche. Secondo il Time, in Alaska si registrano 40 mila terremoti l'anno, più che negli altri Stati degli Usa, e l'Alaska meridionale in particolare è soggetta al movimento delle sottostanti placche tettoniche. Il 27 marzo 1964, ha ricordato il sito web del settimanale, l'Alaska fu colpita da un terremoto di magnitudo 9.2, il più forte registrato nella storia degli Stati Uniti, con un epicentro a circa 75 miglia (120 chilometri) ad Eest di Anchorage. Il sisma, durato circa 4 minuti e mezzo, e lo tsunami hanno causato la morte di 130 persone.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha inviato via tweet un messaggio da Buenos Aires, dove partecipa al G20, al popolo dell'Alaska. «Siete stati colpiti duramente da un "big one". Seguite le indicazioni dei professionisti altamente qualificati che sono lì per aiutarvi. Il governo federale non risparmierà alcuna spesa. Dio vi benedica tutti!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso