Corinaldo Discoteca Sfera Ebbasta Foto 7
Cronaca
8 Dicembre Dic 2018 1850 08 dicembre 2018

Chi sono le vittime della strage alla discoteca Lanterna azzurra

Da mamma Eleonora di 39 anni alle giovanissime Emma e Asia di soli 14 anni. Ecco chi ha perso la vita al concerto di Sfera Ebbasta nella discoteca in provincia di Ancona.

  • ...

«Credo sia impensabile che nel 2018 si possa morire durante un concerto per incoscienza, avidità e stupidità». Le parole sono di Matteo Salvini che, dopo il bagno di folla in piazza del Popolo a Roma per il comizio della Lega, è arrivato ad Ancona con la volontà di fare chiarezza su quanto accaduto alla discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo in provincia di Ancona. Una tragedia assurda che ha spento, nella notte tra venerdì 7 e sabato 8 dicembre 2018, la vita a sei persone andate in quel locale per un concerto del trapper Sfera Ebbasta. Ma quella che doveva essere semplicemente una serata all'insegna dell'allegria si è trasformata in un incubo per le quasi 1400 persone presenti. L'utilizzo di una bomboletta spray urticante ha fatto scattare il panico generale con centinaia di persone che si sono dirette contemporaneamente verso le uscite della discoteca. Nella calca si sono registrati un centinaio di feriti di cui sette in gravi condizioni e sei giovani vite spezzate.

LEGGI ANCHE: Cosa è successo nella discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo​

ELEONORA GIROLIMINI, 39 ANNI, SENIGALLIA

Aveva 39 anni Eleonora Girolimini, figlia di un noto ristoratore di Senigallia il cui locale era molto noto soprattutto negli Anni 80, sul lungomare. Insieme alla figlia di 11 anni, che si è salvata, era andata alla discoteca Lanterna azzurra per il concerto di Sfera Ebbasta. Durante il fuggi fuggi generale lei è stata travolta dalla massa delle persone che cercavano di guadagnare l'uscita. La donna lascia quattro figli.

DANIELE POGETTI, 16 ANNI, SENIGALLIA

Frequentava l'Istituto Tecnico suoeriore Volterra Elia di Ancona, aveva 16 anni ed era un fan sfegatato di Sfera Ebbasta. Anche per questo Danele Pogetti venerdì 7 dicembre aveva deciso di andare alla Lanterna azzurra dove suonava il trapper. Alle 21.30, il ragazzino che viveva a Senigallia, aveva postato sulle Storie di Instagram una foto insieme agli amici mentre attendeva il concerto. Daniele il rap lo aveva nel sangue. Basta andare a vedere sui social per capire come Fedez, J Ax e lo stesso Sfera Ebbasta fossero tra i suoi idoli.

MATTIA ORLANDI, 15 ANNI, FRONTONE

Mattia Orlandi aveva 15 anni ed era nato e viveva a Frontone, un comune di 1200 abitanti. Il ragazzino aveva scritto su Instagram che avrebbe partecipato al concerto di Sfera Ebbasta. Appassionato di calcio, giovava nell'Asd Sassoferato-Genga. «Solo in Italia succedono queste cose, è finita la vita mia e di mia moglie», ha detto al Corriere della Sera il padre di Mattia, Giuseppe Orlandi. «Era andato con la navetta, era la seconda volta che ci andava. Mio figlio non me lo ridarà nessuno», ha aggiunto.

BENEDETTA VITALI, 15 ANNI, FANO

Viveva a Fano insieme ai genitori Benedetta Vitali, una delle giovanissime vittime della follia scaturita per una bomboletta spray urticante adoperata all'interno della discoteca Lanterna azzurra di Corinaldo.

ASIA NASONI, 14 ANNI, SENIGALLIA

Tra le vittime di quella maledetta sera al Lanterna azzurra c'era anche Asia Nasoni, 14 anni, di Senigallia. Ad attenderla fuori dalla discoteca i genitori che l'avevano accompagnata, come altri padri e madri, a quella che doveva essere solo una serata di svago.

EMMA FABINI, 14 ANNI, SENIGALLIA

C'era anche Emma Fabini, 14 anni di Senigallia, al concerto di Sfera Ebbasta. Un cantante che a lei piaceva davvero molto. Tanto che non vedeva l'ora arrivasse quel venerdì per vederlo dal vivo. Poi il panico e la calca, con la piccola emma che è stata travolta dalle persone perdendo la vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso