Migranti Messico America Donald Trump

Gli Usa fanno controlli medici sui bimbi migranti in arrivo dal Messico

La decisione è stata presa dopo la morte di un piccolo di otto anni. Non è il primo decesso di un minore sotto la tutela Usa. Aperta un'indagine a riguardo.

  • ...

Controlli medici su tutti i bambini migranti in custodia della Us Custom and Border Protection al confine con il Messico. Questo è quanto stato stabilito dalle autorità americane dopo il decesso di un bimbo di soli otto anni e nativo del Guatemala che era proprio sotto la custodia delle autorità americane. La decisione vuole ridurre al mino i rischi di possibili morti di minorenni che spesso arrivano lungo il confine con gli Stati Uniti stremati dal lungo viaggio insieme alle loro famiglie nella speranza di iniziare una nuova vita. L'esercito aveva documentato anche la presenza di bambini denutriti e spesso malati.

Si tratta del secondo in meno di un mese come sottolineano alcune fonti Usa riportate dall'Ansa. Il piccolo mostrava «segni di potenziale malattia», hanno spiegato e per questo era stato portato lunedì 24 dicembre nell'ospedale di Alamogordo, in New Mexico, assieme al padre dove era stato curato e dimesso. Trasportato di nuovo nella struttura con nausea e vomito è morto dopo qualche ora. L'Agenzia per la sicurezza delle frontiere ha aperto un'inchiesta indipendente per approfondire e fare luce su quanto accaduto. A metà dicembre 2018 a morire era stata una bambina. L'ospedale di Alamogordo, dove è deceduto il piccolo guatemalteco, si trova a circa 145 chilomentri dal confine tra Stati Uniti e Messico.

26 Dicembre Dic 2018 1521 26 dicembre 2018
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso