Rapina Camion Portavalori Milioni

Rapina da 2,3 milioni a un camion portavalori

Camion dati alle fiamme per fermare l'intervento delle forze dell'ordine e ruspe utilizzate come "apriscatole": in fuga su un'auto di grossa cilindrata i criminali mascherati e armati di mitragliatori.

  • ...

Camion incendiati e ruspe usate come "apriscatole": una rapina da 2,3 milioni di euro è stata messa a segno il due dicembre in mattinata, verso le sette e mezza, ai danni di un furgone portavalori dell'Ivri che stava percorrendo la statale 96, nei pressi di Mellitto nel Barese. Un commando armato ha bloccato il mezzo e per chiudere la strada ritardando l'arrivo delle forze dell'ordine, ha dato fuoco a due mezzi pesanti messi lungo la carreggiata. Per aprire il portavalori, i banditi hanno poi utilizzato delle ruspe. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco e un'ambulanza del 118. La strada è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni.

A BORDO I SOLDI PER PAGARE LE PENSIONI

Il camion era partita dalla sede Ivri di Bari ed era diretto a Matera per rifornire gli uffici postali del denaro necessario a pagare le pensioni. Il commando che ha compiuto la rapina era composto da almeno quattro persone, mascherate e armate con fucili mitragliatori. I rapinatori, che hanno dato alle fiamme due mezzi pesanti lungo la strada per bloccare la carreggiata e proteggersi la fuga, hanno usato le ruspe per sfondare il blindato al cui interno erano in servizio tre guardie giurate. Nessuna di loro è rimasta ferita. I ladri sono poi fuggiti a bordo di una macchina di grossa cilindrata.

2 Gennaio Gen 2019 1454 02 gennaio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso