Tifoso Morto Marco Piovella Daniele Belardinelli
Cronaca
2 Gennaio Gen 2019 1832 02 gennaio 2019

Cosa ha detto il capo ultrà Piovella sul caso del tifoso morto

Il leader dei Boys interrogato a Milano dopo il decesso di Daniele Belardinelli negli scontri post Inter-Napoli del 26 dicembre. «Quando era a terra travolto da un'altra vettura».

  • ...

Arrestato il 31 dicembre fa per gli scontri tra ultras del 26 dicembre 2018 in cui è morto Daniele Belardinelli, il capo ultras dell'Inter Marco Piovella è stato interrogato al Palazzo di Giustizia di Milano il 2 gennaio 2019 e sulla falsariga di quanto detto nei giorni precedenti in Questura ha ammesso la partecipazione al blitz contro i tifosi napoletani. Ma il capo del gruppo Boys non ha voluto rispondere a domande specifiche sulle sue condotte e sul suo presunto ruolo di organizzatore. «Io mi occupo di coreografie nel direttivo della curva» si sarebbe limitato a dire.

«BELARDINELLI INVESTITO FORSE DA DUE AUTO»

Piovella, interrogato per quasi 3 ore dal gip Guido Salvini, ha parlato della morte di Belardinelli come di quella di un «fratello maggiore amico fraternissimo». L'imputato, in carcere per rissa aggravata dalla morte di Belardinelli, lesioni e lancio di materiale pericoloso, ha ribadito di aver visto l'amico che veniva travolto da una vettura, dopo che era già finito a terra, avvalorando anche l'ipotesi che Belardinelli possa essere stato investito anche da una prima auto.

INTERROGATI DECINE DI TIFOSI

Sul caso l'attività investigativa è roseguita anche nei giorni festivi, Capodanno compres. Gli uomini della Digos stanno sentendo decine di tifosi, per arrivare all'identificazione dei partecipanti ai disordini. Dopo i riconoscimenti effettuati grazie alla riprese video delle telecamere stradali o di video amatoriali, gli ultras che erano a volto scoperto o che sono stati comunque riconosciuti vengono convocati in via Fatebenefratelli e sentiti. E se emergono conferme vengono indagati e la loro posizione segnalata in Procura per le decisioni dell'autorità giudiziaria. La polizia continua anche la ricerca del pirata o dell'ultrà alla guida del veicolo che ha investito la vittima durante i tafferugli, mentre si attende l'autopsia per capire le esatte cause della morte di Belardinelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso