Bimba 9 Anni Morta Camilla Compagnucci
Cronaca
3 Gennaio Gen 2019 1521 03 gennaio 2019

Bimba morta sugli sci: quattro indagati

Accusa di omicidio colposo per i dirigenti della Sestrieres Spa dopo per l'incidente alla piccola Camilla. Le stesse persone coinvolte in un'inchiesta per un caso analogo del 2018.

  • ...

I nomi di quattro persone sono stati iscritti nel registro degli indagati della procura, a Torino, in un procedimento sulla morte di Camilla, la bimba di 9 anni, di Roma, che il 2 gennaio ha perso la vita in un incidente sugli sci in Alta Valle di Susa. Secondo le prime informazioni si tratta di dirigenti, ex dirigenti e tecnici della società di gestione dell'impianto, la Sestrieres Spa. Camilla stava affrontando la pista 'Imbuto' - di media difficoltà - nella zona di Sauze d'Oulx. Ha perso il controllo e ha urtato una barriera frangivento, quella barriera utilizzata per la gestione del manto nevoso sulle piste da sci che viene montata in prossimità degli impianti di risalita, delle stazioni di partenza e d'arrivo di skilift e seggiovie. Proprio quella barriera sequestrata dagli inquirenti per il papà Francesco ha causato la morte della figlioletta: «Se solo non ci fossero state quelle barriere frangivento la mia piccola va ripetendo sarebbe forse ancora viva», ha detto l'uomo in ospedale dopo la morte della bambina. «Non era la prima volta che facevamo quella pista», ha aggiunto l'uomo, «e Camilla era molto portata per lo sci».

STESSO INCIDENTE PER UN 31ENNE NEL 2018

Lo scorso anno, il 30 gennaio, a nemmeno di 200 metri di distanza da dove è morta Camilla, su un'altra pista da sci del Monte Fraiteve, un altro sciatore, Giovanni Bonaventura di 31 anni, perse la vita dopo aver sbattuto violentemente contro un paravento in legno. Anche all'epoca la procura di Torino aprì un fascicolo iscrivendo quattro dirigenti e tecnici della Sestrieres Spa nel registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo. E ora il fascicolo sull'incidente a Camilla potrebbe essere riunito con quest'ultimo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso