stop trivelle governo m5s lega

Il governo litiga sullo stop alle trivelle

I grillini insistono sull'inserimento nel dl semplificazioni di un emendamento per fermare le perforazioni. Critica la Lega. Salvini: «Sì alle operazioni lontano dalla costa». Ma Di Stefano lo ammonisce: «Riporti i suoi sulla retta via».

  • ...

Le faglie di tensione interne al governo non accennano a diminuire. L'ultima in ordine di tempo è quella sulle trivelle, o meglio lo stop alle trivellazioni. Stefano Patuanelli, capogruppo M5S in Senato, ha spiegato che il tema dello stop alle trivelle «è sul tavolo, come affrontarlo lo decideremo insieme, bisogna trovare la strada migliore». Il nodo resta l'eventuale emendamento per bloccare le perforazioni da inserire nel dl semplificazioni. «Dobbiamo bloccare le autorizzazioni, sugli strumenti per farlo il sottosegretario al Mise, David Crippa, ha in mano la partita», ha detto ancora Patuanelli. Una mossa che però ha scatenato l'altolà della Lega.

LEGA: «LO STOP VA DISCUSSO»

Il viceministro allo Sviluppo economico, Dario Galli (Lega) ha spiegato che di inserire lo stop alle trivelle nel dl Semplificazioni «si sta discutendo, c'è questa proposta di emendamento e si sta trovando l'equilibrio giusto perché credo le posizioni siano abbastanza chiare». «Bisogna», ha aggiunto, «salvaguardare l'interesse del rispetto ambientale, ma c'è anche un paese che ha necessità di altro tipo e che in ogni modo bisogna il più possibile soddisfare al minor costo possibile». «Come in tutte le cose bisogna fare un'analisi adeguata», ha continuato Galli, «perché il risultato finale sia il miglior compromesso con il risultato economico complessivo. Portarsi a casa qualche soldo facendo un danno che alla fine costa molto di più di qualche soldo immediato non è un vantaggio economico».

SALVINI: «TRIVELLE NO VICINO ALLA COSTA SÌ IN ALTO MARE»

Salvini, ospite di Porta a porta su Rai 1, si è limitato a dire che «Trivellare vicino alla costa no, ma dire di no a ricerche in mezzo al mare per partito preso rimettendo in discussione contratti già fatti non mi sembra molto intelligente. Noi l'energia la paghiamo molto più cara rispetto agli altri. Ok alla tutela dell'ambiente, ma non possiamo far finta che il mondo si sia fermato».

IL M5S: «LEGA RIPORTI I SUOI SU RETTA VIA»

Polemico anche Manlio Di Stefano, che ha affidato a Twitter il suo pensiero. «Sono certo che Salvini riporterà i suoi sottosegretari sulla giusta strada relativamente alle trivelle, solo qualche mese fa la Lega era super determinata in fin dei conti e fermarle significa più lavoro e meno inquinamento», ha scritto il sottosegretario agli Esteri in un tweet in cui pubblica anche una foto di Matteo Salvini che indossa una felpa a favore dello stop alle trivelle.

10 Gennaio Gen 2019 2132 10 gennaio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso