Arresto Estradizione Cesare Battisti
La cattura di Cesare Battisti
Salvini Cesare Battisti
Cronaca
14 Gennaio Gen 2019 1205 14 gennaio 2019

Cosa ha detto Salvini sull'arresto di Cesare Battisti

Il ministro era a Ciampino (in divisa della Polizia) ad attendere l'aereo con a bordo l'ex terrorista: «Ora in galera altre decine di delinquenti, vigliacchi e assassini che sono in giro per il mondo a godersi la vita».

  • ...

Cesare Battisti è atterrato all'aeroporto di Roma Ciampino il 14 gennaio, poco dopo le 11.30, e Matteo Salvini era lì ad aspettarlo, rigorosamente in divisa della Polizia. L'ha osservato scendere dal Falcon del governo italiano, accanto al ministro della Giustizia Alfonso Bonafede. «Spero di non incontrarlo da vicino», ha commentato Salvini subito dopo l'atterraggio. L'arresto di Battisti, ha proseguito il ministro dell'Interno, non è un «punto d'arrivo ma un punto partenza. Sono sicuro che le forze dell'ordine, con i servizi d'intelligence, potranno riassicurare alle galere altre decine di delinquenti, vigliacchi e assassini che sono in giro per il mondo a godersi la vita».

SALVINI: «L'ITALIA HA RITROVATO CENTRALITÀ E RISPETTO»

«Oggi penso che l'Italia debba festeggiare, con troppo ritardo», ha proseguito Salvini, intervistato da Corriere Tv. «È una giornata nel nome della giustizia, dell'onore, del buonsenso. L'Italia ha ritrovato centralità, rispetto e rispettabilità. Sono contento che abbiate potuto vedere ovunque queste immagini, segnale di rinnovata fiducia e giustizia». Bonafede, da parte sua, ha commentato: «Mi piace dire che è il risultato di un intero Paese, un risultato storico: quando le istituzioni italiane sono compatte non ci ferma nessuno. Oggi l'Italia va a a testa alta. Parliamo di un pluriomicida che si è macchiato di reati gravissimi e con la sua fuga ha offeso il Paese. Il momento in cui la giustizia farà il suo corso è quando varcherà la porta del carcere: a quel punto sconterà la pena dell'ergastolo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso