Manuel Bortuzzo Nuotatore

Chi è Manuel Bortuzzo, il nuotatore ferito a colpi di pistola

Classe 1999, promessa del mezzo fondo, è stato colpito durante una sparatoria all'Axa, a Roma. La polizia è sulle tracce di una o più persone che sono state identificate.

  • ...

«Un bravo ragazzo» arrivato da Treviso a Roma per mettersi alla prova e fare il grande salto nello sport: Manuel Bortuzzo, ferito nella notte in una sparatoria all'Axa, è una promessa del nuoto. Ora è ricoverato all'ospedale San Camillo dopo due delicati interventi. È lui la vittima dell'ennesima notte di follia nella movida della Capitale, nel quartiere residenziale, dove dopo una rissa in un pub a piazza Eschilo due persone a bordo di uno scooter hanno pensato di vendicarsi a suon di proiettili in strada e con gli agenti a un centinaio di metri, ancora impegnati nel sopralluogo all'interno del locale. La polizia è ora sulle tracce di una o più persone che sono state identificate, per risalire agli autori della sparatoria.

IL RACCONTO DEL COACH STEFANO MORINI

Stefano Morini, coach della nazionale, ne racconta personalità e sogni agonistici. «Si è messo in gioco trasferendosi nella Capitale per provare a dimostrare, prima di tutto a se stesso, che può lasciare il segno nel nuoto che conta. Si allena con Detti e Paltrinieri, e già questo per lui è un grande scuola». Morini spiega ancora scosso come il gruppo Azzurro sia stato informato di quanto successo nella notte nel quartiere Axa. «Abbiamo saputo stamattina presto», dice con trepidazione per gli sviluppi clinici. «Manuel è una persona tranquillissima, nessuna esuberanza: non conosco la dinamica di quanto accaduto stanotte, nessuno può mai mettere la mano sul fuoco su nulla, ma lui è uno di quei ragazzi che definisci 'buoni'». Sul piano sportivo, «sta con noi da ottobre», prosegue Manuel, «è un ragazzo molto educato, rispettoso, per mesi non è riuscito nemmeno a darmi del tu... Lavora un po' con noi, al centro federale di Ostia, un po' al centro sportivo della Fiamme Gialle a Castelgandolfo, alloggia alla Scuola della Finanza ma è atleta civile, tesserato con l'Aurelia».

PROMESSA DEL MEZZOFONDO

Classe '99, promessa del mezzofondo, Bortuzzo ha cominciato a nuotare a livelli agonistici per il Team Veneto e una volta trasferitosi a Roma si è tesserato con l'Aurelia nuoto: il suo obiettivo stagionale, gareggiare nei 400 stile e nei 1500 ai prossimi Assoluti. «A livello agonistico, è ancora agli inizi», spiega Morini, «l'anno scorso è stato fermato da una mononucleosi, dopo alcuni podi a livello giovanili sta tentando il salto imparando nuovi metodi di allenamento: lavorare con campioni come Paltrinieri o fare 10 sedute a settimana, ecco come si mette alla prova. A Roma ha nuotato prima con la De Gregorio, poi ha provato ad andare all'Aniene e da noi al centro federale, è amico di Ilaria Cusinato di cui era compagno a Venezia. Manuel ha questa idea: dimostrare di aver fatto la scelta giusta ottenendo qualcosa di importante a livello natatorio. Ma oggi il nuoto passa in secondo piano: speriamo tutti possa tornare a stare bene, è questo il primo obiettivo».

3 Febbraio Feb 2019 2246 03 febbraio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso