Comune Roma Scritta Viva Garibaldi

Il Comune di Roma ha cancellato la storica scritta Viva Garibaldi

Polemiche per la rimozione del messaggio impresso su un muro della Garbatella nel 1948. «È stato un errore, verrà restaturata».

  • ...

Polemiche a Roma per la cancellazione della scritta "Vota Garibaldi Lista N° 1" nel quartiere Garbatella da parte del Decoro urbano del Comune. Non. una scritta qualunque, né un simbolo di vandalismo o degrado, bensì di storia. «Virginia Raggi ha cancellato la Memoria», ha spiegato Amedeo Ciaccheri, presidente dell'VIII municipio. «C'era una pensilina sopra per coprire la scritta dalla pioggia, c'era anche una targa che la commemorava, dopo il restauro del 2014». «Sono furibondo», ha aggiunto Massimiliano Smeriglio, vicepresidente della Regione. «Chi non sa riconoscere l'identità di un luogo non può governarlo. Non ci arrendiamo alla superficialità di chi non sa vedere e apprezzare la storia popolare di Roma. Faremo di tutto per ripristinare quella testimonianza. Lo dobbiamo ai nostri nonni, che con tanta passione si sono impegnati per la loro comunità».

LA NOTA DEL CAMPIDOGLIO: «SARÀ RESTAURATA»

Solo lo dopo è arrivata la risposta del Comune: la scritta non andava cancellata e il Campidoglio non ha mai dato disposizioni in tal senso. «Verrà restaurata», ha scritto in una nota il Campidoglio a proposito della storica scritta, risalente al 1948, che è stata cancellata precisando che si è trattato di «un errore di un addetto della ditta appaltatrice del servizio per il decoro urbano». Il Campidoglio ha precisato che l'addetto «recatosi sul posto su richiesta della polizia locale, per cancellare dei graffiti ingiuriosi, di propria iniziativa ha rimosso anche quella storica scritta». «Il dipartimento interessato ha già avviato le procedure per ripristinarla mediante un appropriato restauro», ha concluso il Campidoglio.

13 Marzo Mar 2019 1647 13 marzo 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso