Tubercolosi Motta Di Livenza Sintomi Cause

Paura tubercolosi a Treviso a causa di una maestra infetta

La docente ha covato il batterio per anni. Almeno 36 i contagi accertati. Ma per l'Iss si tratterebbe di un «caso eccezionale che ha portato in classe il 95% di contagiati».

  • ...

Era rimasto sopito per quasi 30 anni nel corpo di una maestra per poi ripresentarsi in tutta la sua virulenza. Il batterio della tubercolosi è tornato a far paura in una scuola elementare a Motta di Livenza, comune viciono a Treviso, dove il 5 marzo 2019 ha portato l’Usl locale a organizzare una task force per fronteggiare l'emergenza. Perché in pochi giorni, dopo che l'insegnante e un suo piccolo alunno sono finiti in ospedale con tosse e febbre molto alta, si sono ammalati altri sette bambini. Tutti all'interno di quella classe. Poi è stata la volta di um'altra maestra. Tutti, secondo il bollettino sanitario diramato, colpiti da una forma acuta di tbc.

CONTROLLI A TAPPETO DELL'USL NELLA ZONA

L'Usl di Treviso ha immediatamente eseguito un protocollo emergenziale eseguendo controlli su circa 800 persone tra alunni, personale docente, genitori e scrutatori del seggio che in quell’istituto avevano seguito le elezioni politiche nel 2018. Il test di Mantoux, che serve appunto a individuare il batterio nel corpo umano, ha evidenziato dieci malati di tubercolosi e 36 persone positive al contagio. Nella classe della maestra la percentuale di contagiati è intorno al 95%. Di 22 alunni presenti nella classe dell'insegnante, infatti, 21 sono risultati positivi ai controlli. Di questi quattro hanno sviluppato la malattia venendo ricoverati e curati con una terapia multifarmacologica, gli altri hanno seguito la semplice profilassi.

SITUAZIONE TORNATA SOTTO CONTROLLO

Secondo la Usl di Treviso e l'Istituto superiore di sanità l'emergenza sarebbe comunque già rientrata. I vari focolai sarebbero stati spenti facendo ritronare la situazione sotto controllo. Nuovi test sono previsti intorno al 20 maggio per escludere il ripresentarsi della malattia e l'effettiva guarigione di chi l'aveva contratta. Il sospetto, comunque, è che i numeri siano destinati ad aumentare dato che la finestra d'incubazione della malattia va da un minimo di otto settimane per protrarsi anche a tutta la vita senza che essa venga mai esternata con chiari segnali.

I SINTOMI E CAUSE DELLA TUBERCOLOSI

Quelli della tubercolosi sono sintomi alquanto comuni. Almeno in un primo momento possono essere scambiati per bronchiti o polmoniti. Tra i sintomi più comuni si rintracciano tosse con catarro e presenza di sangue, dolore al petto, debolezza e stanchezza, perdita di peso e di appetito, febbre e sudorazione notturna. A causare la tbc è il batterio Mycobacterium tuberculosis che colpisce principalmente i polmoni, nonostante possa interessare anche altri organi vitali. Le persone più a rischio sono gli anziani, i bambini e le persone con il sistema immunitario debilitato.

7 Aprile Apr 2019 0901 07 aprile 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso