Patron Asos Figli Morti Sri Lanka Anders Holch Povlsen

Tre figli del patron di Asos uccisi negli attentati in Sri Lanka

Fondatore del colosso di moda e l'uomo più ricco della Danimarca, Anders Holch Povlsen era in vacanza in un hotel con la moglie e i loro quattro bambini.

  • ...

Tra le 310 vittime degli attentati che hanno colpito lo Sri Lanka ci sono anche tre dei quattro figli del patron danese del colosso di abbigliamento Asos, rimasti uccisi negli attentati della mattina di Pasqua. Lo riporta il Guardian.

Nei giorni prima degli attacchi Alma, figlia del miliardario Anders Holch Povlsen, aveva postato su Instagram una foto dei suoi fratelli Astrid, Agnes e Alfred nella piscina di un albergo di lusso dove si trovavano per le vacanze di Pasqua.

ASOS CHIEDE PRIVACY

Jesper Stubkier, portavoce del colosso di Asos, ha confermato che la coppia ha perso tre bambini negli attacchi di domenica mattina. In un'intervista con diversi media internazionali lunedì ha riferito alla stampa: «Posso confermare che tre bambini sono stati uccisi. Non abbiamo ulteriori commenti e chiediamo che la privacy della famiglia sia rispettata in questo momento». Prima dell'annuncio, il ministro degli Esteri danese Anders Samulesen aveva fatto sapere che tre cittadini danesi erano morti negli attacchi. Al momento non si sa quale dei quattro figli della coppia sia sopravvissuto, né in quale delle otto esplosioni sparse per il Paese i tre ragazzi abbiano perso la vita.

Anders Holch Povlsen con la moglie Anne.

CHI È ANDERS HOLCH POVLSEN

Anders Holch Povlsen, 46 anni, fondatore di Asos, oltre a essere l'uomo più ricco della Danimarca è il più grande proprietario terriero della Scozia e secondo di tutto il Regno Unito. A 28 anni ricevette in eredità dal padre la proprietà della catena di negozi di abbigliamento Bestseller, grazie alla quale iniziò la sua scalata. Si è sposato con Anne Storm Pedersen, 46 anni, dopo che ha iniziato a lavorare nei suoi negozi.

Aggiornato il 23 aprile 2019 22 Aprile Apr 2019 1153 22 aprile 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso