Africa Malaria Vaccino Bambini

Contro la malaria è arrivato il primo vaccino in Africa

A disposizione per i bambini sotto i due anni in Malawi. Poi tocca a Ghana e Kenya. L'annuncio dell'Organizzazione mondiale della sanità.

  • ...

Ora contro la malaria ci si può vaccinare. La novità nella lotta a una delle malattie più mortali al mondo che uccide un bambino ogni due minuti è arrivata in Malawi. Lo ha annunciato l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms). Il lancio è previsto nell'ambito di un «programma pilota storico». Il Malawi è il primo di tre Paesi africani in cui il vaccino, noto come Rts,s, sarà messo a disposizione dei bambini sotto i due anni. Poi nel giro di alcune settimane tocca a Ghana e Kenya.

L'AFRICA È IL CONTINENTE PIÙ COLPITO

L'Oms - secondo quanto riportato da un comunicato pubblicato a Ginevra - «accoglie con favore il lancio da parte del governo del Malawi del primo vaccino contro la malaria nell'ambito di un programma pilota storico». L'Africa è il continente più colpito dalla malaria e ogni anno oltre 250 mila bambini muoiono a causa di questa malattia. Quelli sotto i cinque anni sono maggiormente a rischio di complicazioni potenzialmente letali.

PASSI AVANTI GRAZIE ALLE ZANZARIERE

Nel mondo la malaria uccide 435 mila persone all'anno, soprattutto bimbi, ha ricordato l'Oms. Per il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, il vaccino contro la malaria «potrebbe salvare la vita a decine di migliaia di bambini. Negli ultimi 15 anni abbiamo fatto passi in avanti nella lotta alla malaria grazie all'uso delle zanzariere e ad altre misure, ma in alcune aree i progressi sono stagnanti e persino diminuiti».

PREVENZIONE PER QUATTRO CASI SU 10

Il vaccino ha richiesto 30 anni di ricerca. L'Rts,s è l'unico che ha dimostrato di ridurre significativamente la malaria. Negli studi clinici, questo vaccino ha potuto prevenire circa quattro casi su 10, inclusi tre casi di malaria "grave" potenzialmente letale. Il progetto pilota di vaccinazione contro la malaria, coordinato dall'Oms, mira a raggiungere circa 360 mila bambini all'anno nei tre Paesi.

FINANZIAMENTI E DONAZIONI SENZA PRECEDENTI

Nasce da una vasta collaborazione con i ministeri della salute di Ghana, Kenya e Malawi e vari partner nazionali e internazionali, tra cui l'Appropriate Technology for Health (Path - organizzazione non profit), e l'azienda farmaceutica Gsk che ha donato fino a 10 milioni di dosi per questo progetto pilota. Anche i finanziamenti sono frutto di una collaborazione senza precedenti tra tre principali agenzie attive in tema di salute globale: la Gavi Alliance, l'Alleanza globale per i vaccini, il Fondo globale per la lotta all'Aids, alla tubercolosi e alla malaria e Unitaid.

23 Aprile Apr 2019 1207 23 aprile 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso