Pastiglia miracolosa
TENDENZE
4 Febbraio Feb 2014 0855 04 febbraio 2014

Sesso, i libri game diventano erotici

La Harper Collins lancia una collana di libri interattivi.

  • ...

In principio erano i libri game. Storie fantastiche in cui nei panni di guerrieri o maghi si poteva scegliere come far proseguire la storia, decidendo di saltare a una pagina o a un 'altra, e quindi di affrontare i nemici o di evitarli. Per esempio scappando da una botola sotterranea o provando a ingurgitare una pozione dagli effetti sconosciuti.
Ma dal fantasy alla fantasia sessuale il passo è breve. E qualcuno ha pensato di adattare il genere al racconto erotico. Game, sì, ma sessuale.
SEGUI LA TUA FANTASIA. L'editrice HarperImpulse del gruppo di Rupert Murdoch HarperCollins è pronta a lanciare per San Valentino una nuova collana di romanzi erotici interattivi dal nome evocativo Follow your fantasy. «Nel momento in cui la storia si dispiega», recita il portale della casa editrice, «avventure emozionanti, sensuali e decisamente viziose attendono le tue decisioni». L'idea è venuta a Nicola Jane, pseudonimo sotto il quale si cela una scrittrice-giornalista che è alle prese con il genere per la prima volta. Intervistata dal quotidiano britannico Guardian, Jane ha raccontato di averci pensato neanche a farlo apposta, a letto: «Ho pensato che il format dei racconti erotici si adattasse perfettamenti e ai libri game». «In questo modo», ha aggiunto, «il potere sessuale torna al lettore».

Su 44 capitoli, 22 prevedono incontri a luci rosse. Gli altri sviluppano l'intreccio

Il libro di Nicola Jane.

Jane ha raccontato di aver provato a buttare giù il diagramma ad albero della storia, facendo partire dal tronco principale le diverse avventure, ma la sua fantasia correva così in fretta che la mano faceva fatica a starle dietro. Alcune ramificazioni sono state cancellate in un secondo momento, altre sono fluite leggere come in un guizzo. E così tra incontri a due, locali di grido e tequila sunrise, ambientazioni gay e orge inaspettate, la rispettabile giornalista ha dato sfogo alle sue invenzioni pruriginose, saltando solo il capitolo dominatrice, evidentemente non adatto alle sue corde, permettete il gioco di parole.
Sui 44 capitoli che compongono il primo volume della collana, 22 sono farciti da scene di sesso per quasi tutti i gusti, 18 invece hanno il compito di far avanzare l'intreccio e i quattro restanti danno la possibilità al lettore di tornare indietro e rivedere le proprie scelte.
«Si può finire in incontri piccanti con un uomo o una donna, o più. In camere d'albergo o casinò di alta classe, su set pornografici o addii al celibato. O, se c'è solo troppa scelta», rassicura l'editore sul suo sito, «si può sempre tornare indietro e riprovare».
SCEGLI IL TUO DESTINO. In realtà prima del colosso Harper ci aveva provato anche un piccolo editore. Nell'estate del 2013 Brown ha pubblicato il romanzo Una ragazza cammina in un bar. Sottotitolo: «Scegli da te il tuo destino erotico». E poi ancora il claim: «Le tue scelte, le tue regole, la tua storia».
Anche in questo caso i veri autori, tre amiche, si celano dietro al nom de plume Helena S. Paige. E sembra che ci abbiano preso gusto. Alla prima uscita, infatti, dovrebbero seguire Una ragazza cammina in un matrimonio e Una ragazza cammina in un appuntamento al buio.
In questo caso come in quello della Harper nessuna foresta incantata e nessuna fortezza. Gli ambienti sono rigorosamente metropolitani, mondani, sofisticatamente chic o pericolosamente compromettenti. Dai castelli e draghi di Dungeons and dragons insomma si è passati ai bordelli e ai maschi dell'erotismo allegro. A unire i due ambienti è il filo rosso del termine «avventura» e soprattutto l'accento sulla libertà di scegliere quello che si desidera. In tutti i sensi.
LA VOGLIA DEL GIORNO. «Il bello» ha spiegato Jane al Guardian «è che le scelte possono cambiare non solo in base ai gusti ma anche alle voglie del giorno».
Insomma, la liberazione sessuale sembra mescolarsi ai diritti del lettore elencati dallo scrittore Daniel Pennac, la libertà creativa della letteratura si incontra con le potenzialità dell'mmaginazione erotica e si fa serie commerciale con qualche potenziale di vendita. Almeno finché si possono sondare diversi punti di vista, dal voyeurista allo scambista, dall'amante del sesso violento a quello dei travestimenti.
«Il personaggio principale», è ricordato nella reclame della serie di Brown, «sei tu». «Se sei una sottomessa», avverte Harper, «è una tua scelta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso