Parma
16 Febbraio Feb 2018 1127 16 febbraio 2018

Parma nominata Capitale della cultura 2020

La città emiliana ha prevalso tra le 10 finaliste: In lizza c'erano Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso.

  • ...

Sarà Parma la capitale italiana della cultura per il 2020. Designata dalla giuria presieduta da Stefano Baia Curioni, la vincitrice è stata annunciata dal ministro di Beni culturali e turismo, Dario Franceschini. Le finaliste erano Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso.

SUCCEDE A PALERMO. Parma succede a Palermo, capitale italiana della cultura 2018. Matera sarà invece la capitale Europea della cultura 2019. Una candidatura, quella della città del sindaco Federico Pizzarotti, che ruotava intorno a 32 progetti e il claim «La cultura batte il tempo». Produzioni, cantieri, rassegne e una sinergia tra pubblico e privato, su questo ha puntato la città. La decisione, ha spiegato Dario Franceschini «è stata presa all'unanimità».

«Raramente ho poche parole, ma stavolta mi avete lasciato senza. Sono davvero emozionato». Così, dopo un corale "Sì!!" esploso in platea, Federico Pizzarotti ha accolto accoglie la notizia della vittoria della sua città. «Questa è una grande possibilità» - ha detto il primo cittadino subito l'annuncio del ministro di Beni culturali e turismo, Dario Franceschini - «abbiamo la consapevolezza di aver creato un'idea di città che ha messo tante persone intorno a un tavolo. Sono felice di aver vinto e felice che in finale ci fossero progetti così belli e tre città emiliane con cui, con un comunicato, abbiamo già annunciato che vogliamo continuare a lavorare insieme. E anche questo è un cambio di passo nella politica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso