Getty Images 912099370
Cultura e Spettacolo
11 Maggio Mag 2018 2200 11 maggio 2018

Alien: 10 cose da sapere sui film

A quasi 40 anni dal suo esordio al cinema, la saga viene celebrata da Sky con un intero canale dedicato. Improvvisazioni, cameo, cani, videogiochi: le curiosità che bisogna conoscere per definirsi dei veri esperti.

  • Valerio Berra
  • ...

Dolori al petto, contrazioni, urla. E poi sangue, uno strappo e un cucciolo mostruoso che esce dalle viscere di un uomo. Questa è una delle scene più famose di Alien, la saga cinematografica inziata da Ridley Scott nel 1979 e a cui Sky dedica un intero canale, il 304, da sabato 12 a domenica 20 maggio 2018. Se non sapete perché gli attori erano così stupiti nel vedere il parto del baby alieno, allora è meglio recuperare i fondamentali con questa guida in 10 passaggi.

1. Quasi come Star Wars: 8 episodi a 10

Il primo film di Alien è uscito nelle sale nel 1979, due anni dopo l'uscita di Star Wars. Fra prequel e crossover la saga è arrivata fino al 2017 con Alien: Covenant. La complessità dei due universi non è paragonabile, ma il numero degli episodi usciti quasi. Al momento la saga dei Jedi conta 10 episodi: otto della storyline principale e due spin off: Rouge One e Solo, in uscita il 23 maggio. La storia di Alien al momento è ferma a otto, compresi i crossover con Predator.

2. Effetti speciali all'italiana: Carlo Rambaldi nello staff

Nel 1980 il primo capitolo di Alien era candidato a due premi Oscar: miglior scenografia e migliori effetti speciali. Vinse la statuetta per i miglior effetti speciali e il merito fu del lavoro fatto dal team composto da H. R. Giger, Brian Johnson, Nick Allder, Danys Ayling e dall'italiano Carlo Rambaldi. L'Oscar per la miglior scenografia venne assegnato al film All That Jazz - Lo spettacolo comincia​. Rambaldi ha vinto l'Oscar, sempre per i migliori effetti speciali, anche nel 1983 grazie al film E.T. L'extraterrestre.

3. Improvvisazioni dell'altro mondo: scene girate senza avvisare il cast

La scena di Alien in cui il cucciolo alieno spunta dal petto di un uomo è stata girata senza avvisare gli attori di quello che sarebbe successo. La troupe aveva preparato quattro telecamere per non perdersi neanche una reazione del cast.

4. Un cocktail nella grotta di Alien: bar a tema in Svizzera

A Coira, nel Cantone svizzero dei Grigioni, c'è un bar in cui è possibile entrare nel set del film. Alcune delle scenografie di Alien sono state disegnate dal pittore surrealista svizzero Hans Rudolf Giger e tutto il locale è modellato con il suo stile biomeccanico.

5. Cani alieni: gli Xenomorfi non sono solo in forma umanoide

La specie di cui fanno parte le entità extraterrestri del film è quellla della degli Xenomorfi. Le larve di queste creature devono essere impiantate nel corpo di un ospite che distruggono al momento della loro nascita. Nei primi Alien gli Xenomorfi si vedono solo in forma umanoide mentre in Alien 3 compare uno Xenomorfo che si muove a quattro zampe, una forma dovuta al fatto che la larva era cresciuta in un cane. Nel film si apprende quindi che questa specie aliena acquisisce le caratteristiche dell'ospite da cui nasce. Una particolare versione dello Xenomorfo chiamata «il drago».

6. Cameo prima del crossover: un teschio in Predator 2

Predator è un film del 1987 girato da John McTiernan. Il protagonista è un alieno che arriva sulla Terra per cacciare gli essere umani. I Predator sono dediti alla ricerca e distruzione di altre specie. Nel sequel Predator 2, uscito nel 1990, c'è una scena in cui vengono mostrati tutti i loro trofei, fra questi compare anche il teschio di uno Xenomorfo. Questo cameo ha gettato le basi per il crossover Alien vs Predator, una pellicola girata da Paul W. S. Anderson e arrivata nelle sale nel 2004.

7. Il più spaventoso di sempre: primo posto della classifica Watchmojo

Watchmojo è uno dei canali più grandi di YouTube. Ogni giorno propone ai sui 17 milioni di iscritti classifiche su qualsiasi cosa si possano fare delle classifiche. Nell'aprile del 2013 ha pubblicato un video, arrivato a oltre 10 milioni di visualizzazioni, sui 10 alieni più mostruosi della storia del cinema. Al terzo posto compare Predator, ma la classifica è dominata dagli Xenomorfi di Alien.

8. Nuova versione senza tagli: pellicola arricchita nel 2003

Nel 2003 in occasione di Halloween è stata distribuita negli Stati Uniti una nuova versione di Alien. La pellicola non solo è stata rimasterizzata con tecnologia digitale, ma è anche arricchita da alcune scene tagliate nella prima versione. Ridley Scott ha chiarito però che bisogna comunque considerare quella del 1979 come la versione originale. Fra le scene inedite da segnalare c'è quella in cui Ripley trova il Capitano Dallas ancora vivo fra dei bozzoli alieni, una sequenza che verra ripresa in Aliens - Scontro finale.

9. Saga tutta da giocare (forse troppo): 64 videogame

Fra videogiochi ufficiali, quelli ideati ma non realizzati e altri correlati, sono 64 i titoli che Wikipedia raggruppa nella pagina "Videogiochi basati su Alien e Predator". Il primo si chiamava semplicemente Alien ed è stato realizzato nel 1982 per la mitologica console Atari 2600. L'ultimo è arrivato nel 2016, si gioca su console, Pc e smartphone ma il titolo è meno accattivante: Alien Vs Pinball. Sì, gli alieni si distruggono a colpi di flipper.

10. La webserie italiana: Aglien, versione demenziale

Nel 2012 è approdata su internet una webserie italiana basata su Alien. Il titolo è Aglien e si presenta come una versione demenziale del film americano. Le sue intenzioni si capiscono subito con il trailer che si conclude con una originale interpretazione del claim pubbliciatario di Alien: «In the space no one can hear you scream», «Nello spazio nessuno può sentirti urlare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso