Hugh Grant
15 Maggio Mag 2018 1438 15 maggio 2018

Hugh Grant: «Sono vecchio e brutto, basta commedie romantiche»

L'attore britannico che tutti ricordiamo sorridente protagonista di commedie romantiche come Quattro matrimoni e un funerale e Notting Hill rivendica che a 57 anni può aspirare a ruoli «più vari». E cade anche ogni pregiudizio sui film per la tv.

  • ...

Adesso che è «più vecchio e più brutto», Hugh Grant si è stufato dei ruoli romantici: «Qulla persona non c'è più» ha spiegato ai microfoni di Radio Times. A 57 anni «può aspirare a parti più varie». Recentemente ha recitato nei panni di Jeremy Thorpe per la serie prodotta dalla Bbc ed ha affermato che per gli attori di cinema è caduto un altro tabù: quello della televisione.

SNOBBAVAMO LA TV. «Eravamo molto snob, del tipo: sono una star del cinema, non faccio televisione, io» ha detto nella stessa intervista. «Ma questo sta cambiando molto velocemente. Perfino De Niro sta facendo televisione!». Negli ultimi anni l'attore di Quattro matrimoni e un funerale e Notting Hill si è visto poco sugli schermi. E quello nella film per la tv in tre parti, A Very English Scandal, è il suo primo ruolo per la tv dagli anni Novanta.

CONTRO I POLITICI AMBIZIOSI. Grant, sostiene che la storia di Thrope è interessante anche a 40 anni dai fatti. E che la sua personale esperienza politica degli ultimi sei anni con Hacked Off gli ha permesso di capire che la mentalità e le motivazioni dei oplitici di oggi non sono poi così differenti da quelle degli anni Settanta. «Ho paura che la spinta primaria sia sempre la loro carriera: come vado avanti? Come risalgo la scala di Westminster?». Esattamente il nodo cruciale nella carriera di Thrope, continua l'attore. «Era incredibilmente ambizioso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso