Bourdain Argento
Cultura e Spettacolo
8 Giugno Giu 2018 1349 08 giugno 2018

È morto lo chef Anthony Bourdain

Il cuoco di fama internazionale si è suicidato. Aveva 61 anni. Da oltre un anno era legato sentimentalmente all'attrice italiana Asia Argento: «Era il mio amore, sono più che devastata».

  • ...

Lo chef di fama internazionale Anthony Bourdain si è suicidato. Aveva 61 anni e si trovava in Francia per un episodio del programma tivù che conduceva sulla Cnn. A trovarlo morto nella sua camera d'albergo, la mattina dell'8 giugno, è stato il suo amico Eric Ripert, proprietario a New York del ristorante "Le Bernardin".

It’s a wrap! #Firenze @partsunknowncnn @anthonybourdain #makearteveryday

Un post condiviso da asiaargento (@asiaargento) in data:

«È con estrema tristezza che confermiamo la morte del nostro amico e collega Anthony Bourdain», si legge in una nota della Cnn, dove la star conduceva Parts Unknown, programma tivù sulle cucine e i ristoranti del mondo, in onda anche in Italia con il titolo di Cucine segrete.

IL DOLORE DI ASIA ARGENTO. Bourdain, nel corso dell'ultimo anno, è stato legato sentimentalmente ad Asia Argento. Alla fine del mese di maggio l'attrice aveva postato su Instagram una foto, riportata sopra, di loro due insieme a Firenze. E nel giorno della morte dello chef ha affidato il suo dolore a un messaggio su Twitter: «Era il mio amore, sono più che devastata».

Nel corso dei suoi show televisivi, lo chef aveva ospitato anche l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che cenò con lui in un ristorante di Hanoi. La Cnn scrive ancora: «Il suo amore per le grandi avventure, nuovi amici, buon cibo e buon vino lo hanno reso un narratore unico, i suoi talenti non hanno mai smesso di stupirci e ci mancherà moltissimo. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con la figlia e la famiglia in questo momento incredibilmente difficile».

IL LIBRO SCRITTO NEL 2000 E L'ABUSO DI DROGHE. Lo chef aveva raggiunto la notorietà nel 2000, scrivendo un libro diventato un best-seller: Kitchen Confidential - Adventures in the Culinary Underbelly, ricco di retroscena sul mondo dell'alta cucina. Nel libro faceva candidamente riferimento al suo abuso di droghe, tra cui cocaina, eroina ed Lsd.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso