Burberry Invenduto
Cultura e Spettacolo
20 Luglio Lug 2018 1107 20 luglio 2018

Burberry brucia l'invenduto per 34 milioni di euro

Lo storico marchio della moda britannica ha mandato letteralmente in fumo gli "avanzi" di magazzino, tra cui abiti e accessori di lusso. Il motivo? Tutelare la proprietà intellettuale. 

  • ...

Prodotti invenduti - fra vestiti e accessori di lusso - andati letteralmente in fumo. È la fine che hanno fatto l'anno scorso gli 'avanzi di magazzino' di Burberry, marchio simbolo della moda britannica nel mondo, per un valore di 31 milioni di sterline, oltre 34 milioni di euro. La cifra è stata indicata dagli stessi vertici dell'azienda, nel rapporto annuale sui conti. Quasi un 'dettaglio' rispetto ai ricavi, pari a circa 3 miliardi di euro, ma che ha lasciato perplessi gli azionisti, secondo quanto riportato giorni fa dai media specializzati e ripreso con evidenza dal Times.

LA TUTELA DELLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE

La pratica di bruciare ciò che non si vende non è nuova nel mondo dei grandi brand del fashion (senza contare che anche la catena svedese H&M ha ammesso di recente di fare lo stesso). Le firme più rinomate la attuano per tutelare la proprietà intellettuale delle loro creazioni e difendersi dal timore di contraffazioni o vendite sottocosto. Ma le proteste non mancano: sia per lo spreco che questo presuppone, sia per le conseguenze ambientali, denunciate a più riprese da gruppi ecologisti.

BURBERRY: «MINIMIZZIAMO LO STOCK IN ECCESSO»

Burberry è impegnata a ridurre la quantità di articoli invenduti finora destinati agli inceneritori, ha precisato l'azienda in una nota. Burberry sta cercando di «minimizzare lo stock in eccesso» e «quando lo smaltimento di prodotti è necessario la fa in modo responsabile». L'azienda rivendica di aver delineato una «Responsibility strategy proiettata fino al 2022» per «ridurre e rivalutare gli sprechi». Al riguardo cita la «partnership innovativa» avviata con Ellen MacArthur Foundation, nell'ambito di un'iniziativa di economia circolare nel fashion mirata a dare una seconda vita ai prodotti avanzati, oltre che con altre organizzazioni di primo piano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso