Film Consigli Estate
5 Agosto Ago 2018 1600 05 agosto 2018

Dieci consigli sui film da vedere in estate

Chiamami col tuo nome, Il cowboy con il velo da sposa, Wet Hot American Summer: titoli che hanno lasciato il segno nella storia del cinema. E che è il momento di rispolverare.

  • ...

L'estate è da sempre fonte di ispirazione per il mondo del cinema con la sua atmosfera leggera, la sensazione di libertà, le avventure in luoghi distanti e spesso esotici, amori fugaci o destinati a sopravvivere alla fine delle vacanze e alla consapevolezza che si tratta di un momento di passaggio, quasi una parentesi, tra due stagioni e fasi della propria vita. Chi volesse vivere "di riflesso" queste assolate giornate davanti agli schermi può scegliere tra una lunga lista di titoli di ogni genere e adatti a qualsiasi tipologia di pubblico, dalle famiglie con bambini agli adulti in cerca di qualche brivido horror. Andiamo alla scoperta dei 10 migliori film estivi che hanno segnato pagine importanti nella storia del cinema.

CHIAMAMI COL TUO NOME

Chiamami col tuo nome, arrivato nelle sale in autunno, è riuscito a diventare immediatamente uno dei film che ha saputo rappresentare nel migliore dei modi il periodo estivo e le emozioni legate agli eventi vissuti in vacanza. La storia di Elio, all'insegna della scoperta e della crescita personale, ha conquistato grazie alle interpretazioni di Timothée Chalamet e Armie Hammer e alle splendide location che hanno portato sul grande schermo la campagna del Cremasco con una fotografia brillante e ricca di sfumature. Luca Guadagnino ha saputo dare spazio alle passioni inconfessate e all'attrazione tra Elio e Oliver con delicatezza e sensibilità, adattando nel migliore dei modi il romanzo scritto da André Aciman.

Chiamami col tuo nome.

DIRTY DANCING

Le vacanze trascorse da Frances "Baby" e la sua famiglia in un resort sono ben presto entrate nelle classifiche dei film più amati e visti da più di una generazione. L'innocenza della ragazza, messa alla prova di fronte a un mondo fatto di libertà e balli sfrenati, ha gettato le basi per una storia d'amore che ha lasciato il segno e lanciato la carriera di Patrick Swayze. Il villaggio turistico portato sul grande schermo da Dirty Dancing, inoltre, riassume alla perfezione l'immagine delle attività degli "abitanti" di queste piccole comunità estive, tra balli di gruppo, storie d'amore estive, vacanzieri un po' invadenti e uno spettacolo di fine stagione divertente e, in questo caso, assolutamente memorabile.

Dirty Dancing.

IL COWBOY CON IL VELO DA SPOSA

Tra i classici indimenticabili legati all'estate c'è Il cowboy con il velo da sposa, poi al centro di alcuni remake realizzati per il piccolo e grande schermo. Alla base della trama ci sono alcuni degli elementi più "estivi" di sempre: le settimane trascorse al campeggio, la distanza dai propri genitori e il confronto con i coetanei all'esterno di un ambito scolastico. Nel film le due giovani Sharon e Susan scoprono inaspettatamente di essere gemelle, iniziando così un percorso che le porterà a scoprire la propria identità durante un'estate davvero indimenticabile in cui non mancano tutte le esperienze tipiche della villeggiatura nelle strutture destinate ai più giovani: dalle gare sportive alle rivalità tra compagne di stanza, senza dimenticare scherzi e momenti esilaranti che alla fine del soggiorno rappresentano dei ricordi da conservare gelosamente.

Il cowboy con il velo da sposa.

INDEPENDENCE DAY

I mesi estivi sono da anni sinonimo anche di spettacolari blockbuster in grado di stupire, intrattenere e divertire. La storia di Independence Day si inserisce, anche a livello temporale, alla perfezione in questo filone contraddistinto da rischi potenzialmente mortali per l'umanità e metafore socio-politiche legate alla cultura americana. Il sequel non si è dimostrato all'altezza del primo capitolo, ma l'immagine dell'attacco alieno che distrugge monumenti storici come la Casa Bianca rimane una tra le più iconiche e ricordate della storia del cinema mondiale; non certo la vacanza che tutti sognano, ma comunque un'esperienza estiva che lascia il segno.

Independence Day.

LA FINESTRA SUL CORTILE

Pensando a vacanze al limite del disastroso non si può che pensare a La finestra sul cortile, uno dei capolavori diretto da Alfred Hitchcock. Gli spettatori che sono impossibilitati, a causa di un contrattempo come una gamba rotta, a rimanere a casa mentre tutti sono in vacanza si riconosceranno alla perfezione nel senso di noia e nel desiderio di evasione, almeno mentale, che può contraddistinguere un'estate da dimenticare. La storia del fotoreporter L.B. "Jeff" Jeffries, fermo da due mesi a causa di una frattura, che affronta l'afa osservando i propri vicini rimane una delle visioni più soddisfacenti in ogni stagione, in particolare nei mesi in cui anche nelle nostre case il termometro arriva a quota 34 gradi.

LILO & STITCH

Tra i film d'animazione della Disney Lilo & Stitch rappresenta uno di quei titoli che, pur non ottenendo un enorme successo ai botteghini, ha saputo ritagliarsi un posto tra i preferiti di grandi e piccini. L'incontro tra la piccola Lilo, che ha perso entrambi i genitori in un incidente d'auto, e l'esperimento alieno 626, in fuga dal suo creatore che lo ha ideato con l'unico scopo di distruggere, affronta con sensibilità alcune tematiche molto importanti come il concetto di famiglia e la necessità di accettare il prossimo senza pregiudizio, situazioni ambientate in una cornice ispirata alla meravigliosa isola di Kauai, tra gelati, surf, turisti e una cultura da scoprire a ammirare.

Lilo & Stitch.

LO SQUALO

Non si può pensare all'estate senza che vengano in mente immagini legate alla spiaggia, al mare, al divertimento sotto gli ombrelloni e alla possibilità che tra le onde appaia la pinna di un minaccioso Squalo. Il cult di Steven Spielberg, che ha traumatizzato intere generazioni, ha superato quota quaranta anni e si conferma tuttora come uno dei titoli immancabili durante le visioni estive. La lotta contro la creatura marina unisce agli istinti di sopravvivenza degli esseri umani la tensione costruita in modo attento e preciso dal regista, suscitando terrore e ansia anche negli spettatori che preferiscono trascorrere le proprie giornate in montagna.

Lo Squalo.

SAPORE DI MARE

Le commedie italiano non hanno solo offerto cinepanettoni: negli Anni 80 è infatti arrivato nelle sale Sapore di mare, ideato dai fratelli Vanzina, e destinato a dare vita a un piccolo franchise cinematografico e televisivo. La storia, ambientata nella Versilia degli Anni 60, permette di raccontare la storia di un gruppo di turisti che si conoscono da anni e di nuovi arrivi da varie parti d'Italia, dando vita ad amori, avventure e rivalità. La presenza di star della musica come Edoardo Vianello ha contribuito inoltre a dare vita a una colonna sonora che ricorda come la musica, soprattutto in periodo estivo, possa assumere un ruolo davvero centrale nella vita quotidiana dei vacanzieri di tutte le età.

Sapore di mare.

STAND BY ME

L'estate come periodo di passaggio verso l'età adulta è rappresentata nel migliore dei modi dal cult Stand by Me, tratto dal racconto di Stephen King. Pochi altri film sono riusciti a replicare quell'atmosfera così ben equilibrata tra paura dell'ignoto e spensieratezza giovanile e non è certo un caso che negli ultimi tempi, complice anche la nostalgia degli Anni 80, più di una serie tv e qualche lungometraggio abbiano tratto ispirazione dai personaggi e dalle situazioni mostrate nel progetto diretto da Rob Reiner. L'amicizia tra i ragazzi alle prese, alimentata dalle ricerche del giovanissimo Ray Brower, porta facilmente alla mente i legami estivi nati nella nostra vita che, crescendo, sono un po' svaniti.

Stand by Me.

WET HOT AMERICAN SUMMER

Nel 2001 il regista David Wain ha portato sul grande schermo Wet Hot American Summer, una commedia che, potendo contare su un cast di attori allora emergenti (tra cui Bradley Cooper, Amy Poehler, Paul Rudd ed Elizabeth Banks), non ha ottenuto immediatamente l'attenzione e il successo ai box office, diventando però un vero e proprio cult negli anni successi. Il progetto - che racconta le vicende di alcuni personaggi durante l'ultimo giorno di vacanze al campeggio estivo di Firewood, mentre un pezzo di uno Skylab rischia di schiantarsi proprio sul campeggio - ha recentemente ottenuto grazie alla popolarità su Netflix due miniserie che raccontano quanto accaduto prima degli eventi mostrati nel film e 10 anni dopo. Tanta leggerezza e simpatia contraddistinguono questa commedia senza impegno che celebra l'estate con ironia.

Wet Hot American Summer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso