Media, Aretha Franklin gravemente malata
Cultura e Spettacolo
16 Agosto Ago 2018 1641 16 agosto 2018

Le cinque canzoni più famose di Aretha Franklin

Da Respect sino a Chain of fools. Il tutto passando per Think resa celebre anche dal film The Blues Brothers. Ecco i cinque brani più conosciuti della Regina del Soul.

  • ...

Le sue canzoni hanno fatto la storia della musica influenzando profondamente anche la cultura americana. Perché Aretha Franklin non era semplicemente una grande cantante, era la regina del soul. Una voce potente, capace di veicolare le espressioni artistiche musicali afroamericana, attraverso i suoi intramontabili pezzi. Negli Anni 60 divenne motivo di orgoglio per le minoranze etniche statunitensi e divenne un simbolo dell’emancipazione femminile. La sua voce ha fatto commuovere intere generazioni e ha emozionato anche l'allora presidente degli Usa, Barack Obama, durante un evento tenuto al Kennedy Center Honors. Ecco le cinque canzoni che hanno reso Franklin immortale.

RESPECT DEL 1967

Era il 1967 quando la regina del soul riprendeva la canzone Respect incisa originariamente dal cantante Otis Redding. Fu subito un successo, tanto che la cantante ne fece uno dei suoi cavalli di battaglia. C'è però una storia intrigante dietro a questa canzone, perché nel testo originale il punto di vista era quello di un uomo che chiede alla propria partner di essere rispettato e considerato. Aretha Franklin ha cambiato questo rendendo protagonista la figura femminile di questo brano.

(YOU MAKE ME FEEL LIKE) A NATURAL WOMAN DEL 1967

Questo brano è stato registrato nel 1967 e divenne una delle sue canzoni più famose classificandosi subito nella “Hot 100”, la principale classifica musicale dell’industria discografica made in Usa. Il successo di (You make me feel like) a natural woman fu tale che nel 1999 venne premiato con il Grammy Hall of Fame Award, ovvero un riconoscimento che viene dato a quelle pubblicazioni uscite da almeno 25 anni e che hanno un significato importante per la comunità mondiale.

CHAIN OF FOOLS

Pubblicata nel 1967 questa canzone ebbe un successo senza pari. Chain of fools infatti rimase per quattro settimane in cima alle classifiche, sbaragliando ogni tipo di concorrenza. Si tratta di un brano a più mani: l’arrangiamento fu frutto della creatività di Aretha, l'intro suonato con la chitarra è di Joe South, mentre il testo era stato scritto da Don Covay.

I SAY A LITTLE PRAYER DEL 1968

Ancora una cover tra i brani più famosi di lady soul. Si tratta di una canzone registrata nel 1968, ma realizzata originariamente dalla cantante Dionne Warwick. Il brano è stato scritto da Hal David ed è ritenuto dalla critica una delle più belle canzoni d’amore contro la guerra. Proprio in quegli anni si stava combattendo la tanto contestata guerra nel Vietnam.

THINK DEL 1968

Quando parliamo di Think la mente vola subito al famoso film The Blues Brothers con John Belushi e Dan Aykroyd tra i protagonisti. Questa è una canzone che trasuda rabbia da tutti i pori e chiede emancipazione per le donne. Nel ritornello Aretha canta per ben otto volte consecutive la parola «freedom», proprio a voler sottolinerare questo concetto di libertà e uguaglianza che il mondo femminile aveva esigenza di prendersi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso