New York Times Asia Argento Italia
Cultura e Spettacolo
22 Agosto Ago 2018 1513 22 agosto 2018

Il New York Times: «In Italia gogna mediatica ad Asia Argento»

Il quotidiano americano contro i titoli «spietati» dei media sul caso Bennet: «Sono il riflesso di una società patriarcale, che non l'ha mai amata e anche mostrato resistenze alla diffusione di #Metoo»

  • ...

Il New York Times critica i media italiani e i loro titoli su Asia Argento dopo gli sviluppi riguardi accuse di molestie del giovane Jimmy Bennett. «I titoli dei giornali italiani sono stati spietati: da Asia Minor a Et tu, Asia a, naturalmente Asia Weinstein: lo scandalo Asia Argento segna l'apertura della caccia sul #MeToo in Italia». In un da Roma il quotidiano americano ha fatto notare che la Argento non è mai stata una beniamina dei media «in una societa come quella italiana inflessibilmente patriarcale»: è stata invece ritratta nella maggior parte «senza simpatia come una cinica arrampicatrice, esperta nella relazione spesso basata sul do ut des tra sesso, potere e ambizione del suo paese».

«GLI ATTACCHI AD ASIA RIFLESSO DELLE RESISTENZE SU #METOO DELL'ITALIA»

L'ultima vicenda, scrive ancora il Nyt, ha trasformato Asia dall'essere «l'imperfetta portavoce di un movimento che in Italia già faceva fatica a prendere piede a una donna che potrebbe aver danneggiato la causa irreparabilmente, almeno nel suo Paese». Lo scandalo ha reso cioè la Argento «il bersaglio di una selvaggia e pubblica messa alla gogna sulle prime pagine di praticamente tutti i giornali italiani». Secondo il quotidiano americano, il fatto che l'attrice non avesse incontrato il favore del pubblico dopo essere uscita allo scoperto con le accuse a Harvey Weinstein di stupro, è in parte «un riflesso della costante resistenza del Paese ai progressi che il movimento #MeToo ha aperto per le donne in altre nazioni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso