Firesquad Trailer Recensione 5
Cultura e Spettacolo
26 Agosto Ago 2018 1600 26 agosto 2018

"Fire Squad" al cinema, trailer e recensione del film

Esce la pellicola di Joseph Kosinski con John Brolin. Il legame con un fatto di cronaca del 2013, la frase cult, la scena memorabile: le cose da sapere.

  • ...

Il film Fire Squad - Incubo di Fuoco porta sul grande schermo una storia vera. Il regista Joseph Kosinski rende omaggio al coraggio e all'eroismo dei Granite Mountain Hotshots, i vigili del fuoco che combatterono contro il devastante incendio di Yarnell Hill nel 2013. Il lungometraggio racconta le vite quotidiane dei membri della squadra guidata da Eric Marsh, provando a spiegare le motivazioni che li hanno spinti a rischiare la propria vita per salvare gli altri e combattere il fuoco sul campo. Il progetto si concede il tempo necessario a mostrare il modo in cui si formano i legami tra colleghi e le conseguenze di una scelta personale così pericolosa sulle persone che si amano dando spazio alla dimensione personale, così comune e al tempo stesso speciale, degli hotshot che in caso di emergenza contrastano il fuoco scavando trincee, abbattendo alberi per creare un confine alla fiamme e accendendo altri fuochi per cambiare la direzione con cui avanzano gli incendi.

JOSH BROLIN E MILES TELLER NEL CAST DI FIRE SQUAD

Marsh (Josh Brolin), dopo una lunga preparazione durata anni e vari esami, è riuscito a rendere la squadra la prima unità municipale Hotshot degli Stati Uniti. Il percorso del team è mostrato in parallelo a quello di redenzione del giovane Brendan McDonough (Miles Teller) che cerca di lasciarsi alle spalle dei problemi di tossicodipendenza ed eccessi, andando alla ricerca di una seconda occasione nella vita diventando un vigile del fuoco e provando a essere un bravo padre. Per farlo è però necessario ottenere la fiducia di Marsh che, con oltre 20 anni di esperienza, ha ormai assunto la consapevolezza che sia necessario venire a patti con le proprie debolezze e, per certi versi, si riconosce nel ragazzo e nella sua voglia di riscatto.

In un progetto così "maschile", Jennifer Connelly, nella parte di Amanda Marsh, mostra con bravura la tensione, i dubbi e le paure che vivono le mogli dei membri del team

Lo sceneggiatore Eric Warren Singer non ha avuto un compito molto facile nel cercare di delineare le caratteristiche principali dei membri dei Granite Mountain Hotshots eppure ha trovato l'approccio giusto con la contrapposizione, non solo generazionale, tra il leader e la recluta, figure messe a confronto e diventate colonna portante della narrazione, svelando progressivamente dettagli della quotidianità degli altri membri del team grazie a eventi come una febbre che mette in difficoltà un papà alle prime armi o conversazioni e riflessioni nei pochi momenti di relax durante le missioni. Il regista Joseph Kosinski si affida al talento del suo cast per delineare in modo unico le personalità dei singoli vigili del fuoco, tra amicizie, problemi e scontri causati da caratteri spesso in opposizione.

UN FILM BEN CURATO DAL PUNTO DI VISTA TECNICO

In un progetto così "maschile" è inoltre da apprezzare la performance di Jennifer Connelly che, nella parte di Amanda Marsh, mostra con bravura la tensione, i dubbi e le paure che vivono le mogli, le compagne e le madri dei membri del team. L'attrice, dalla cura con cui si occupa di un cavallo ferito al drammatico dialogo con McDonough nei minuti finali, sa far emergere la forza e la sensibilità di chi deve fare i conti con le terribile ore dell'attesa ogni volta che c'è una missione. L'intero cast, anche nel caso di ruoli con poco spazio in scena, dimostra poi il proprio rispetto e la propria voglia di celebrare il gruppo di eroi. Dal punto di vista tecnico Fire Squad - Incubo di fuoco è ben curato e visivamente le sequenze degli incendi appaiono realistiche, trasportando gli spettatori tra gli alberi e le radure insieme al team. Il film, senza scivolare nella facile retorica o nell'eroismo sopra le righe, riesce così a offrire agli spettatori un'esperienza emozionante e coinvolgente che, pur conoscendone il tragico epilogo, offre molti spunti di interesse e, forse quasi a sorpresa, anche molti sorrisi grazie alla naturalezza delle interazioni e al senso di cameratismo creato dal cast.

FIRE SQUAD IN PILLOLE

TI PIACERÀ SE: Ami le storie vere che raccontano atti di eroismo compiuti da persone comuni.

DEVI EVITARLO SE: Non vuoi assistere a un racconto drammatico realmente accaduto.

LA FRASE CULT: «Qualunque cosa succeda restate uniti, proteggetevi l'un l'altro perché siete una famiglia, siete la mia squadra».

CON CHI VEDERLO: Insieme agli amici, per ricordare l'importanza di creare nella propria vita dei legami duraturi.

PERCHÉ VEDERLO: Per avvicinarsi a una storia poco conosciuta e riflettere sull'eroismo dei vigili del fuoco e delle squadre di soccorso.

LA SCENA MEMORABILE: Gli strazianti minuti in cui McDonough ascolta via radio gli aggiornamenti riguardanti i suoi amici.

Regia: Joseph Kosinski; genere: drammatico (Usa, 2017); attori: Josh Brolin, Miles Teller, Alex Russell, Andie MacDowell, Ben Hardy, Geoff Stults, Jake Picking, James Badge Dale, Jeff Bridges, Jennifer Connelly, Leana Lewis, Lora Martinez-Cunningham, Lulu Jovovich, Natalie Hall, Scott Haze, Taylor Kitsch, Thad Luckinbill.

1. ATTORI PREPARATI DA UN EX MEMBRO DEL TEAM

Gli attori si sono preparati con grande impegno per rappresentare in modo realistico il lavoro dei Granite Mountain sul grande schermo e sono stati seguiti da Pat McCarty, un ex membro del team, che ha insegnato loro a tagliare con le seghe, scavare trincee e costruire aree di contenimento per il fuoco. Questo "addestramento", secondo Miles Teller, è stato essenziale perché li ha aiutati a capire da vicino le difficoltà e la determinazione con cui agiscono i vigili del fuoco e, inoltre, a creare un legame simile a quello realmente esistente tra chi compie questo lavoro.

2. UN BRANO EMOZIONANTE CREATO PER IL FILM

La canzone che si può sentire alla fine del film è intitolata Hold the Light ed è stata composta dalla star della musica country Dierks Bentley in collaborazione con il compositore della colonna sonora Joe Trapanese e S. Carey dei Bon Iver. Il cantautore conosceva bene la storia dei Granite Mountain Hotshots e nel 2013 ha organizzato il Country Cares Concert, evento che si è svolto in Arizona durante il quale è stato raccolto oltre mezzo milione di dollari da destinare alle famiglie degli Hotshots.

3. IL PASSAGGIO DALLA FANTASCIENZA A UNA STORIA VERA

Il regista Joseph Kosinski era reduce da due importanti film di genere sci-fi (TRON: Legacy, Oblivion) e ha svelato di essere stato immediatamente conquistato dall'idea di portare nelle sale una storia vera. Dopo aver letto la sceneggiatura il filmmaker ha pensato che si trattasse di un racconto emotivamente coinvolgente su molti livelli e sarebbe stato interessante mettersi alla prova con qualcosa di totalmente diverso rispetto ai suoi progetti precedenti.

4. L'INTERPRETE PERFETTO PER IL RUOLO PRINCIPALE

Josh Brolin è stato fin da subito l'attore che Kosinski avrebbe voluto nel ruolo di Marsh e per cercare di convincerlo ad accettare la parte il regista ha preso un volo con destinazione Nashville, dove era impegnato su un set, per avere l'occasione di parlargli del progetto e spiegargli perché era così importante. La star non ha avuto dubbi prima di confermare la propria disponibilità e un paio di giorni dopo Miles Teller è entrato a far parte del cast, in parte proprio attirato dalla possibilità di recitare accanto a Brolin.

5. COME SONO STATE REALIZZATE LE SCENE DEGLI INCENDI

La maggior parte delle immagini del film in cui appare il fuoco è stata realizzata dal vivo, girando ad esempio alcune sequenze durante un vero incendio avvenuto in New Mexico. Gli effetti speciali sono invece stati necessari per i momenti in cui le fiamme sono intense e incontrollabili. A occuparsi del lavoro in post-produzione è stata la Ilm, sotto la guida di Eric Barba, e il team ha dovuto fare i conti con la complessità del fuoco e con la necessità di tenere conto di tutti gli elementi naturali come il vento e con le caratteristiche specifiche del luogo in cui ci sono le fiamme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso