Chiara Ferragni Fedez Noto
Cultura e Spettacolo
1 Settembre Set 2018 1055 01 settembre 2018

Le nozze di Chiara Ferragni e Fedez: polemiche e conti in tasca

Il viaggio per gli ospiti da Milano a Noto su un volo Alitalia riservato non è piaciuto al Codacons. E diventa un caso politico. Mentre l'evento potrebbe valere 20 milioni. Sui social. 

  • ...

È arrivato il grande giorno. Dopo il party della vigilia, The Ferragnez, Chiara Ferragni e Fedez, convolano a nozze (leggi anche: matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez: le cose da sapere). Ma come ogni Royal Wedding che si rispetti non sono mancate le polemiche. No, non quelle social («Ma basta», «chissene» e via discorrendo). La real social coppia, infatti, ha organizzato il viaggio degli ospiti fino a Noto, in Sicilia, dove si tiene la festa, riservando un volo Alitalia partito dall'aeroporto milanese di Linate. Display luminoso al check in, biglietto e gadget personalizzati con la scritta 'Ferragnez' e altre amenità varie.

Parlatene ora o tacete per sempre

Chiarito come abbiano reso il loro matrimonio l'evento degli eventi (non è quello che cercano di fare, su scale ridotta, anche le persone normali?), arriviamo al punto dolente della questione: perché non possiamo fare a meno di seguirli? Guardarli? Giudicarli?

L'iniziativa - subito rilanciata sui social con tanto di video del rapper che sale in aereo abbracciato a una bambola con le fattezze della futura moglie - non è piaciuta al Codacons, che ha annunciato un esposto all'Enac. «Abbiamo deciso di presentare un esposto all'Enac affinché verifichi la correttezza dell'operato sia dell'aeroporto di Linate, sia di Alitalia», ha spiegato il presidente Carlo Rienzi. «È semplicemente assurdo che un intero scalo aeroportuale e la compagnia di bandiera italiana si "pieghino" a due personaggi famosi, modificando le normali prassi per pubblicizzare un matrimonio e i relativi sposi. L'Ente Nazionale dell'aviazione civile deve verificare se quanto accaduto oggi a Milano sia o meno corretto e autorizzato dalla normativa di settore, e se le decisioni dello scalo di Linate e di Alitalia abbiano avuto ripercussioni sui passeggeri ed eventuali costi a carico della collettività. In tal caso avvieremo le dovute azioni legali a tutela dei cittadini».

Fedez prima di imbarcarsi sul volo riservato Alitalia.

L'INTERROGAZIONE DEL DEM MICHELE ANZALDI

Duro anche il deputato Pd Michele Anzaldi che ha chiesto di «stigmatizzare la decisione di personalizzare biglietti e schermi con il logo Ferragnez, in occasione del matrimonio tra Fedez e Chiara Ferragni, considerate le difficili condizioni economiche della compagnia». E lo ha fatto con un'interrogazione a risposta orale ai ministri delle Finanze e delle Infrastrutture. «Come riportato da alcuni organi di stampa», ha spiegato, «Alitalia risulta essere sponsor del matrimonio tra il cantante Fedez e la sua compagna, la fashion influencer Chiara Ferragni. La compagnia aerea risulterebbe avere personalizzato biglietti e schermi a tema proprio per questo 'evento' al punto che il logo 'Ferragnez' compare impresso sullo schermo dell'aeroporto, sui biglietti aerei degli invitati, che in queste ore stanno raggiungendo la Sicilia, dove la coppia dovrebbe sposarsi. Alitalia è una compagnia aerea alla quale il Paese è profondamente legato e che negli ultimi 10 anni i contribuenti italiani hanno sostenuto per evitare il fallimento. È uno dei dossier più delicati del prossimo autunno, considerate le prospettive di una azienda commissariata che occupa 12 mila addetti. Il ministro Toninelli in diverse occasioni ha parlato di possibile rinazionalizzazione di Alitalia. Quotidianamente l'utenza, in particolare quella per la Sicilia, si ritrova a confrontarsi con una politica del prezzi e disservizi estremamente penalizzanti». E ha concluso: «Come strategia di marketing l'iniziativa appare assolutamente irriguardosa rispetto al danaro pubblico investito per evitare il fallimento della compagnia aerea»

ALITALIA: «NESSUN DISAGIO PER I PASSEGGERI»

Alitalia dal canto suo ha risposto assicurando che «non si sono registrati disagi per i passeggeri in partenza dallo scalo di Milano Linate». In una nota la compagnia ha spiegato che «si è trattato di un cosiddetto volo 'dedicato', ossia di un volo di linea - già previsto nella programmazione operativa della compagnia - riservato a un unico gruppo di viaggiatori che, quindi, erano gli unici al gate dell'aeroporto milanese». Alitalia ha anche precisato che «non si è trattato di una sponsorizzazione, ma di un normale accordo commerciale da inquadrare nella campagna pubblicitaria dell'azienda».

Al di là delle polemiche, quello di Chiara Ferragni e Fedez è anche il matrimonio dei record. A proposito di fashion: per il party della vigilia Chiara ha scelto un abito rosa scintillante di Prada, mentre per il grande giorno si è affidata a Maria Grazia Chiuri, direttore artistico di Christian Dior. Difficile quantificare viste le sponsorizzazioni la spesa. Meglio concentrarsi sul valore dell'evento. La cifra stimata da Repubblica è da capogiro: 20 milioni di euro. Il calcolo è presto fatto. Lei è la sesta blogger più influente al mondo e secondo Blogmeter ogni suo post sponsorizzato vale ben 11 mila euro. Ogni post su Instagram pubblicato dalla Blondesalad arriva a valere tra i 50 e i 60 mila dollari. Considerando che la sposina ha un seguito di oltre 14 milioni di follwer e il rapper marito 6 si arriva a una cifra per post di 80, 90 mila euro. "Bastano" 200 scatti più qualche sponsorizzazione per arrivare alla cifra fatidica. Ma le nozze, almeno secondo il sindaco di Noto Corrado Bonfanti, porteranno ricchezza anche alla città perla del Barocco. Il primo cittadino si attende un incremento turistico annuo pari al 10, 15%. Due milioni di euro. Non c'è che dire: auguri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso