GUIDO CERONETTI
Cultura e Spettacolo
13 Settembre Set 2018 1023 13 settembre 2018

Morto lo scrittore Guido Ceronetti

Autore, poeta, filosofo e drammaturgo. Aveva 91 anni. Si è spento nella sua casa di Cetona (Siena).

  • ...

Lo scrittore torinese Guido Ceronetti, 91 anni compiuti, è morto la mattina del 13 settembre intorno alle ore 7 a Cetona, in provincia di Siena, piccolo borgo toscano in cui l’artista aveva deciso di vivere. Dopo un breve periodo in ospedale, a causa di un’ischemia, aveva deciso di fare ritorno nella sua abitazione. Da una trentina d’anni aveva scelto la Toscana come sorta di buen retiro dove trascorrere l’ultima parte di vita per dedicarsi soprattutto alla scrittura.

NEL 1970 DIEDE VITA AL TEATRO DEI SENSIBILI

Oltre a scrittore e giornalista, Ceronetti è stato filosofo, poeta, drammaturgo, traduttore e attore. Nel 1970 diede vita al Teatro dei Sensibili allestendo insieme alla moglie Erica Tedeschi spettacoli di marionette. Nel corso degli anni vi assisterono personalità quali Eugenio Montale, Guido Piovene, Natalia Ginzburg, Luis Buñuel, Federico Fellini. A partire dal 1985, con la rappresentazione de La iena di San Giorgio, il Teatro dei Sensibili è diventato pubblico e itinerante.

UN PESSIMISTA INCALLITO CHE AMAVA IL TEATRO

Intellettuale, saggista, scrittore Ceronetti ha tradotto cinque libri della Bibbia. Sosteneva «l’uomo è perduto qualunque cosa faccia». Il suo ultimo libro, Il Messia, è uscito per Adelphi nel 2017 e prima ancora Per le strade della Vergine, stramba autobiografia fino al 98, pensata postportem e poi pubblicata con lui in vita. Ceronetti ha sempre amato il teatro e da pessimista incallito lo spiegava così: «Il grande Louis Jouvet diceva che, impotenti a risolvere l’enigmaticità dell’universo, gli uomini hanno inventato il teatro».

DISCUSSE ALCUNE SUE USCITE SU PRIEBKE E CRISTOFORETTI

Negli ultimi anni avevano fatto discutere alcune sue uscite. Notevoli discussioni aveva suscitato, un suo intervento, su La Stampa, a difesa del capitano delle SS Erich Priebke, condannato all’ergastolo per la strage delle Fosse Ardeatine. E nel 2015 nelle pagine culturali di Repubblica aveva espresso discutibili giudizi sull'astronauta Samantha Cristoforetti, appena tornata dalla sua missione spaziale. «Non so, ma quella ragazza sorridente, ormai obbligata a vita alla stranezza del suo record femminile di vacanza extragravitazionale, mi fa molta pena», aveva scritto Ceronetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso