Ultima Scoperta Pompei Giardino Incantato
Cultura e Spettacolo
5 Ottobre Ott 2018 1038 05 ottobre 2018

L'ultimo tesoro di Pompei è la Casa del giardino incantato

«Una stanza meravigliosa ed enigmatica da studiare a fondo», ha spiegato il direttore del Parco Archeologico Massimo Osanna.

  • ...

I tesori che nasconde Pompei sembrano non finire mai. L'ultima scoperta è un giardino incantato, «una stanza meravigliosa ed enigmatica da studiare a fondo», ha sottolineato il direttore del Parco Archeologico, Massimo Osanna. Il sito archeologico è stato visitato in esclusiva dall'Ansa, ed è composto da un grande larario vegliato da beneauguranti serpenti, un pavone che fa capolino nel verde, fiere dorate che si battono contro un cinghiale nero come i mali del mondo. E poi ancora cieli baluginanti di cinguettanti uccellini, un pozzo, una vasca colorata, il ritratto di un uomo-cane (guarda la gallery in basso).

Solo qualche settimana fa era stata trovata una bottiglia di vetro quasi piena di olio d'oliva, nei secoli solidificatosi, da Alberto Angela negli sterminati depositi del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, nel corso di riprese televisive per la Rai effettuate qualche mese fa. L'eccezionale reperto è oggetto di approfonditi studi, possibili per la prima volta perché, a differenza di altri ritrovamenti avvenuti anche nella zona vesuviana, non si tratta di avere a disposizione tracce o residui di olio nel fondo di un'anfora ma di un importante quantitativo di liquido ('biancastro, solidificato e inclinato'), quello che per gli esperti, dopo le prime analisi, è sicuramente una sostanza grassa e non quindi vino come si era pensato in un primo momento. Dopo una risonanza magnetica nucleare e ulteriori analisi si passerà infatti al campionamento del reperto con un carotaggio da effettuare grazie ad un capillare di vetro per raggiungere la parte interna della bottiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso