asia-argento-daria-nicolodi
Cultura e Spettacolo
7 Novembre Nov 2018 0919 07 novembre 2018

Volano stracci tra Asia Argento e la madre Daria Nicolodi

La sceneggiatrice non ha preso bene la relazione della figlia con Corona. La invita ad andare in clinica, pubblica un suo sms: «Fottiti troia». E rivela dettagli sull'affidamento della nipote. 

  • ...

No, Daria Nicolodi, mamma di Asia Argento, non pare aver preso bene la relazione fresca di stampa della figlia con Fabrizio Corona. Relazione annunciata da un bacio stile finto rubato dei due finito in bella mostra sulla copertina di Chi con tanto di intervista all'attrice che, confessando l'affetto per l'ex re dei paparazzi, ammette: «Tra noi c'è una grande empatia, lasciatemi sognare in pace». Togliendo di fatto i riflettori dal selfie aftersex (?) con cui Elisa Isoardi ha annunciato la rottura col ministro dell'Interno Matteo Salvini (guarda anche: le foto degli amori di Asia).

In pace però Asia non riesce a sognare. Mammà infatti non vede di buon occhio la nuova liaison della figlia già travolta dallo scandalo Bennett e per questo "licenziata" dalla giuria di X Factor (leggi anche: cosa ha detto Asia Argento a Non è l'Arena). E così ha affidato la sua "preoccupazione" a Twitter. «Due signori di mezza età con felpa e cappuccetto che si baciano...un po' inguaiati e inguaianti», ha cinguettato l'ex attrice e sceneggiatrice commentando la copertina del magazine dedicata alla nuova coppia.

Toni severi. Che hanno avuto un crescendo. Nicolodi definisce senza giri di parole Corona un «delinquente». Poi arriva a chiedere alla figlia: «Non parlare più di me. Voglio, so farlo da sola. Non osare attribuirmi cose che non ho detto. Corona ha scritto dei bei libri dal carcere, hanno una loro freschezza. C'est tout». E ai commentatori che, sfoggiando un briciolo di buon senso, chiedono perché le due non si chiariscano privatamente via telefono, Nicolodi risponde con un «Nein».

Tutto finito? Nemmeno per sogno. Perché Nicolodi non paga arriva a pubblicare sul social pure un sms che la paladina sbiadita del MeToo le ha inviato in risposta alla battuta degli "incappucciati inguaiati": «Mia figlia @AsiaArgento mi scrive: "La mia era una sciarpa non un cappuccio. Fai schifo. Sei una donna pessima, madre già lo sai, una fallita, sola nel mondo.Torna nel tuo dimenticatoio. Ora hai veramente esagerato. Fottiti troia».

La madre incassa. E rilancia invitando la figlia a farsi curare: «Più troia di voi lo spero, che siete così innocenti. Un periodo in clinica non ti guasterebbe. Siamo tutti preoccupati per te».

A chi la critica per aver lavato i panni sporchi in Rete, Nicolodi risponde tagliando corto: «Ok. Sarò breve e chiara. Voi pensate pure ciò che volete. Sapete bene che sono una persona discreta. Non accetto che mia figlia stia con quel signore. Buonanotte». E ribadisce: «Finché mia figlia frequenta il delinquente, ricordatevelo, con cui nemmeno sua madre parla più, né suo fratello, non blaterate a vanvera. Che ne sapete voi? Cmq qui finisce per un po'. Bye»

Un "bye" che è durato il tempo di una notte, visto che Daria Nicolodi ha snocciolato Twitter et Orbi altri particolari sulla vita di Asia, tirando però in ballo anche la nipote. «Visto che secondo voi non devo criticare mia figlia qui», scrive, «vi do in pasto una notizia inedita, grazie alla mia segretezza. Nel 2007 il Tribunale dei Minori di Milano ha affidato a me mia nipote, ritenendo mia figlia e il padre della bambina nadatti. Il motivo lo tengo x me».

E la "cattiva ragazza"? Dopo essersi limitata a retwittare i post della sua fanpage, commenta: «Menomale che ho il mio papà» con cuoricino. Sempre secondo i fan infatti, Dario Argento alla notizia della relazione con Corona si sarebbe limitato a dire: «Fabrizio Corona? Non mi fa impazzire ma lei è tornata a sorridere».

E dire che Asia Argento, reduce non solo dalla sua esperienza a X Factor ma anche dalla tragedia del suicidio dell'ex compagno Antony Bourdain, solo un mese fa si sarebbe dovuta trasferire a Firenze proprio dalla madre. «Lasciamo perdere la volgarità di mia figlia», scrive Nicolodi, «mi spiace tanto per lei che solo un mese fa voleva trasferirsi da noi. Godiamoci la pescaia di San Niccolò». E dire che Daria Nicolodi aveva difeso a spada tratta Asia nel bel mezzo dello scandalo Bennett. Durissimi i suoi commenti in Twitter durante l'intervista dell'attore Usa nel salotto di Massimo Giletti. «Sai», aveva risposto a un commentatore, «dopo l'intervista a questo signorino, che ha fatto causa ai suoi genitori che ha una diffida dalla fidanzata minorenne e la di lei mamma, diciamo non uno stinco di santo, la persecuzione a mia figlia è apodittica.Voglio sperare che Giletti sia onesto.Bye».

Tutto è bene però ciò che su Twitter finisce bene e, con un pizzico di malcelato bipolarismo, Asia chiude la lite (a)social con un inatteso «Mamma lo so che sei preoccupata ma non c’è niente da temere. Io sto attenta e ti voglio bene». Beh certo prima dello smielato titolo di coda c'era stato anche la morale alla genitrice per interposto follower «Non hai idea di cosa mi scrive da giorni e cosa mi fece patire durante tutta l’infanzia. I panni sporchi si lavano in famiglia. Non sui social. Non ho parole». Giusto per non farsi mancare nulla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso