Eddie Vedder Concerto Collisioni Firenze Rocks

Eddie Vedder in concerto a Collisioni Festival e a Firenze Rocks

Il leader dei Pearl Jam atteso nel capoluogo toscano il 15 giugno e nelle langhe il 17 giugno. Biglietti già in vendita: tutte le informazioni per chi vuole assistere ai festival.

  • ...

Un grande artista per un evento imperdibile. Eddie Vedder è atteso come super-ospite di Collisioni 2019. La partecipazione dell'iconico front-man dei Pearl Jam al festival agrirock di Barolo, nell'incantevole borgo delle Langhe patrimonio dell'Unesco, è stato infatti confermato per il 17 giugno. I biglietti per poter assistere al suo show sono in vendita da oggi 6 febbrario su Ticketmaster.it , Ticketone.it e in tutti i punti vendita autorizzati. Vedder si è aggiunto al già lungo elenco di ospiti internazionali previsti quest'anno a Collisioni, tra cui Thom Yorke, Liam Gallagher, 30 Seconds to Mars e Macklemore. Dopo la conferma di Firenze Rock, l'artista americano è destinato a essere protagonista di un altro imperdibile appuntamento nel Nord Italia. l'ultimo previsto nel nostro Paese.

Eddie Vedder, front man dei Pearl Jam.

VEDDER IN CONCERTO ANCHE A FIRENZE ROCKS IL 15 GIUGNO

Per quanto riguarda Firenze Rocks, Eddie Vedder è atteso anche sul palco della Visarno Arena per un concerto in programma il 15 giugno. Per il leader dei Pearl Jam è un ritorno al festival fiorentino: si era già esibito due anni fa, in occasione della prima edizione dell'evento, realizzando il record per maggior numero di spettatori paganti di tutta la sua carriera solista: oltre 45 mila biglietti venduti. Sempre il 15 giugno sul palco del festival, prima di Eddie Vedder, si esibirà Glen Hansard, l'artista irlandese, noto come voce e chitarra della band The Frames e parte del duo folk rock The Swell Season, famoso anche per la sua carriera di attore: ha recitato, tra gli altri, in Once. Tra gli altri ospiti dell'edizione 2019 del festival fiorentino i Tool (il 13 giugno), Ed Sheeran (il 14) e The Cure (il 16).

6 Febbraio Feb 2019 1108 06 febbraio 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Correlati
Potresti esserti perso